News

Applaudito “Caffè bandistico” del decennale lungo via Principe Umberto. Omaggio a padre Amedeo Iaia

AUGUSTA – Mattinata in centro storico in compagnia della Banda musicale “Federico II – Città di Augusta”, diretta dal maestro Gaetano Galofaro e presieduta dal maestro Simone Nicotra. Questa domenica il corpo bandistico, con quaranta componenti, ha donato il suo secondo “Caffè bandistico” agli augustani, nei giorni dei festeggiamenti patronali di San Domenico.

Le cattive condizioni meteo hanno però causato qualche disagio, costringendo la banda a variare programma e ad esibirsi, dopo la partenza da piazza Castello, in via Principe Umberto nelle vicinanze di palazzo di città. A rendere omaggio al corpo bandistico, in rappresentanza dell’amministrazione comunale e del consiglio comunale, c’erano il vicesindaco Roberta Suppo e la presidente del civico consesso Sarah Marturana.

L’esibizione, molto apprezzata ed applaudita dal pubblico, ha avuto per i componenti del corpo bandistico una duplice finalità: festeggiare il decennale della rifondazione della banda, datata 22 maggio 2008; inoltre, riservare un particolare omaggio alla Città e a padre Amedeo Iaia, eseguendo L’inno alla città di Augusta composto dal sacerdote scomparso tre anni fa. Oltre a quest’ultimo brano, il programma delle marce sinfoniche ha visto l’esecuzione di Celeste di Pedone, Venditori di fumo di Pucci, Ligonziana di Ippolito, Fuochi etnei di Miraglia per concludere con l’Inno d’Italia scritto da Mameli e musicato da Novaro.

Il maestro Galofaro, con soddisfazione, ci ha riferito: “Sono veramente soddisfatto per la quantità e la qualità del lavoro svolto da tutti in questi anni, grazie al quale potranno essere portati avanti progetti futuri volti a dare lustro e risalto a questa istituzione augustana“.


Nessuna immagine trovata

In alto