News

Al via il trasferimento al nuovo padiglione di tre reparti del “Muscatello”

AUGUSTA – Trasferimento che arriva con oltre un anno di ritardo, stando al cronoprogramma annunciato nell’estate del 2015, poi atteso per lo scorso ottobre, e che viene annunciato in data odierna dal direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta. Riferisce infatti che sarebbero state state “avviate le operazioni per il trasferimento del Laboratorio analisi, del Pronto soccorso e della Radiologia dell’ospedale “Muscatello” di Augusta dai vecchi ai nuovi locali del nuovo padiglione“.

I lavori di parziale completamento del nuovo padiglione sono stati realizzati con i fondi PO Fesr 2007-2013 per un importo di 3 milioni e 210 mila euro con il completo adeguamento dei locali alle vigenti norme di legge per l’insediamento dei suddetti reparti.

Il completamento delle operazioni di trasferimento è previsto per la fine di questo mese di dicembre ed in questa fase l’erogazione dei servizi non dovrebbe subire alcuna sospensione “con un disagio, si auspica, ridotto al minimo per gli utenti, secondo un piano organizzativo predisposto dal direttore sanitario dell’ospedale Alfio Spina“, come viene comunicato. Il trasferimento dei tre reparti nei nuovi locali consentirà, a questo punto, anche il pieno utilizzo della passerella di collegamento tra i due padiglioni già in esercizio.

Il direttore generale dell’Asp Salvatore Brugaletta rivendica il proprio operato: “Il trasferimento del Laboratorio analisi, del Pronto soccorso e della Radiologia nel nuovo padiglione dell’ospedale di Augusta è l’ulteriore dimostrazione, insieme a quanto già realizzato sino ad ora, della ferma volontà di questa Direzione aziendale di portare a compimento il programma che consegnerà al territorio megarese una struttura ospedaliera più adeguata sotto il profilo impiantistico e strutturale e dotata di nuovi ed importanti servizi sanitari secondo il disegno già preordinato che vedrà l’ospedale di Augusta polo di riferimento oncologico provinciale e Centro regionale per la diagnosi e cura delle patologie da esposizione all’amianto, tra i punti cardine del piano di riorganizzazione predisposto dall’Azienda”.

Rivendica inoltre che dal suo insediamento ad oggi nell’ospedale di Augusta sono stati portati a compimento i seguenti interventi: i lavori di ristrutturazione e adeguamento delle sale operatorie del vecchio padiglione, l’adeguamento alla prevenzione incendi (compartimentazione antincendio, rilevazione fumi, impianto di allarme Evac); con l’accordo quadro biennale viene curata la manutenzione, l’ammodernamento ed il mantenimento dei presidi antincendio anche nel nuovo padiglione; è stata realizzata la nuova cabina elettrica, installato un nuovo gruppo elettrogeno ed un gruppo di continuità e messi in esercizio gli impianti di riscaldamento e condizionamento nel nuovo padiglione e nuova centrale di gas medicali; sono stati completati la segnaletica e parcheggi ed i lavori di completamento della passerella di collegamento del vecchio e del nuovo padiglione, che è già entrata in servizio, e che è stata realizzata la nuova camera mortuaria con annessa sala autoptica, infine che sono stati eseguiti numerosi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali del vecchio padiglione, tra questi in particolare, nei servizi Farmacia, Bar e corridoio antistante, Pronto soccorso.

Ancora, viene reso noto che è stata realizzata l’integrazione strutturale ospedale/territorio secondo il modello “Cittadella della Salute” con il trasferimento nel nuovo padiglione di tutti gli ambulatori territoriali ed è stata migliorata l’organizzazione del lavoro nei reparti con l’incremento dei posti letto disponibili sia in Chirurgia che nel nuovo reparto di Neurologia. Di rilevante importanza, infine, l’istituzione dell’ambulatorio di Consulenza genetica al “Muscatello” di Augusta, di recente inserito nella Rete regionale della Genetica medica.


getfluence.com
In alto