Cronaca

Augusta, 2 mila euro di multa per aver pescato 300 ricci alla Gisira

AUGUSTA – Un’autopattuglia della Guardia costiera di Augusta ha fermato ieri mattina in località Gisira, successivamente a un appostamento, un soggetto intento fino a pochi attimi prima a esercitare una battuta di pesca di frodo di ricci di mare.

Più sacche contenenti circa 300 ricci sono state sottoposte a sequestro, e i preziosi echinodermi, ancora vivi, sono stati successivamente rigettati in mare per mezzo dell’unità navale Gc A79 (vedi foto di copertina).

I militari hanno elevato a carico del soggetto una sanzione amministrativa pari a circa 2 mila euro, in quanto la pesca dei ricci di mare è consentita solo nei limiti di 50 esemplari a persona, e al di fuori dei mesi di maggio e giugno in cui permane il divieto assoluto di cattura.

L’attività di controllo rientra nell’ambito dell’operazione stagionale “Mare sicuro” della Capitaneria di porto – Guardia costiera.


archeoclubmegarahyblaea
In alto