pubblicità elettorale
Cronaca

Augusta, anziano picchiato e rapinato in casa: arrestati due augustani, uno è il nipote

AUGUSTA – Avrebbe picchiato e rapinato in casa in pieno giorno un anziano disabile, il 46enne augustano arrestato dai carabinieri nella flagranza del reato di rapina. Insieme a lui è stato arrestato il nipote della vittima, anch’egli 46enne, che avrebbe fatto da palo. I due sono stati associati al carcere di Cavadonna, come disposto dall’Autorità giudiziaria di Siracusa, in attesa di giudizio.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’anziano vedovo, dopo aver pranzato, si era disteso a letto per riposare, ma davanti a lui si è presentato un uomo che, minacciandolo con un coltello da cucina, ha chiesto di consegnargli i soldi che erano custoditi all’interno di un borsello. Al rifiuto dell’anziano, il rapinatore lo ha aggredito sferrandogli dei pugni al viso e impossessandosi del borsello. Quindi sarebbe fuggito insieme al complice che faceva da palo, risultato poi essere il nipote della vittima (zio).

La centrale operativa della compagnia carabinieri di Augusta, avvisata da alcuni vicini di casa del malcapitato, ha fatto tempestivamente intervenire i militari dell’aliquota radiomobile che, dopo aver raccolto le informazioni necessarie, hanno rintracciato e arrestato i due presunti rapinatori non molto distanti dall’abitazione dell’anziano.

L’anziano è stato trasportato all’ospedale “Muscatello” di Augusta, dove è stato giudicato guaribile in 10 giorni. Il borsello sottrattogli, con circa mille euro all’interno, è stato recuperato dai carabinieri.

(Foto di copertina: generica)


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto