News

Augusta, Bollettino della Società augustana di storia patria, i contenuti del 2° numero

AUGUSTA – Il prossimo venerdì 1 marzo, alle ore 18 nella chiesa delle Anime Sante, sarà presentato il Bollettino della Società augustana di storia patria, numero 2 – 2018. Per l’occasione interverrà Sergio Corbino, figlio dell’economista Epicarmo e nipote del fisico Orso Mario, i due illustri augustani, politici e anche ministri nella prima metà del Novecento.

All’interno del Bollettino della Società augustana di storia patria, oltre ai messaggi pervenuti e alle consuete sezioni sull’attività della Società e l’elenco dei soci, nelle duecentottantotto pagine del nuovo numero si trova il ricordo di Elio Salerno, tra i massimi cultori della storia di Augusta, scomparso all’età di novantacinque anni lo scorso 11 novembre.

L’editoriale è del socio onorario prof. Ignazio Buttitta dal titolo “Il ruolo della Società di Storia Patria nella valorizzazione del patrimonio immateriale”. Seguono i contributi della dott.ssa Rosa Lanteri (socio onorario), funzionaria della Sovrintendenza ai Monumenti di Siracusa in servizio presso il Museo “Paolo Orsi” di Siracusa, su “Augusta: la necropoli preistorica di Monte Tauro”; del prof. Giuseppe Cassisi su “Santuario ed Eremo di Maria SS. Adonai di Brucoli”; del dott. Sergio Corbino (socio benemerito) su “Ricordi personali su Epicarmo ed Orso Mario Corbino”; di Giuseppe Carrabino su “Stampe devote del popolo di Augusta”; di don Salvatore Nicosia, sacerdote dell’Arcidiocesi di Siracusa e rettore della chiesa dei Naviganti su “Achimelec e Davide. Un dipinto del XVIII secolo nella Chiesa Madre di Augusta”.

Il volume contiene altresì una seconda selezione di fotografie del maestro Giuseppe Bottino, messe a disposizione dal figlio Roberto e dalla sua famiglia ,che illustrano uno spaccato della quotidianità di Augusta e del suo territorio.

Per la pagina “Augustani nel mondo” il secondo numero pone attenzione all’Augusta Boston Club, presieduto da Enzo Amara, sodalizio che in occasione della seduta dell’ottobre scorso ha deliberato di aderire alla Società augustana di storia patria.

Un particolare ringraziamento – scrive in una nota Giuseppe Carrabino, presidente della Società augustana di storia patria – desideriamo formulare alla Sonatrach stabilimento di Augusta, al neo direttore dott. Rosario Pistorio, al dott. Salvo Bella e al sig. Nuccio Ventura del dipartimento delle Relazioni esterne. Esprimiamo altresì la nostra gratitudine alla Banca agricola popolare di Ragusa e in particolare al dott. Leo La Ferla per aver creduto nel progetto sostenendo le nostre attività culturali. Il nostro grazie va infine a tutti i soci: onorari, benemeriti e sostenitori per l’immensa fiducia accordataci che ha permesso alla Società di crescere fino a raggiungere gli attuali 434 soci“.

Nel corso della serata di venerdì prossimo, nell’ambito dei progetti finalizzati al recupero del patrimonio storico-artistico della città, promossi dalla Società, saranno presentati quattro vasi lignei del dicottesimo secolo e i relativi fiori realizzati con la tecnica del sbalzo e bagno in oro dal laboratorio dei maestri argentieri Amato di Palermo, munifico dono alla chiesa delle Anime Sante del socio benemerito dott.ssa Nellì Anna Tringali.

(Nella foto di repertorio: direttivo 2018 della Società augustana di storia patria)


In alto