Cultura

Augusta, Bollettino della Società di storia patria, i contenuti del 5° numero

AUGUSTA – Due giornate intense, la scorsa settimana (9 e 10 luglio), per presentare il nuovo numero del Bollettino della Società augustana di storia patria, il quinto, e le prossime attività del sodalizio culturale.

L’iniziativa si è articolata in due momenti tra la sala conferenze dello stabilimento della Buzzi Unicem, ditta che ha patrocinato la stampa del volume, e l’area all’aperto adiacente alla chiesa del Sacro Cuore. Ha registrato la partecipazione di autorità civili, tra cui il sindaco Cettina Di Pietro e il senatore Pino Pisani, soci, docenti universitari e appassionati cultori di cose patrie, decretando ancora una volta il riconoscimento e la validità del lavoro che la Società di storia patria presieduta da Giuseppe Carrabino svolge da poco più di due anni.

Quello presentato la scorsa settimana è il quinto numero della collana, con dodici articoli e trecentocinquantadue pagine che analizzano diversi aspetti relativi alla storia della città e del territorio con il contributo di studiosi, giornalisti e cultori di cose patrie.

La serata conclusiva è stata aperta da un omaggio a Ennio Morricone con l’esecuzione da parte dell’associazione culturale musicale “Hyblea music” di un medley di colonne sonore del celebre compositore scomparso qualche giorno addietro. A interpretare i brani, il soprano Francesca Ussia accompagnata dai maestri Salvatore Passanisi e Pamela Patania.

inserzioni

Dopo i saluti del presidente del sodalizio culturale Giuseppe Carrabino e di Luca Pellino, direttore dello stabilimento Buzzi Unicem, sono stati illustrati i contenuti del volume. Intervenuta con un videomessaggio l’antropologa culturale Katia Ballacchino, autrice dell’editoriale del nuovo numero.

Il volume contiene i seguenti contributi.

“Ricordo del socio onorario Marcello Giordani”, a cura della docente e giornalista pubblicista Michela Italia, che ne curava l’ufficio stampa. Commossi i familiari del grande tenore e in particolare la moglie Wilma Ahrens. Al compianto Guagliardo-Giordani è stata dedicata l’Ave Maria della “Cavalleria rusticana”, a ricordo dell’opera che il maestro volle eseguire in piazza Duomo donando l’evento alla città.

“Una spedizione scientifica ad Augusta: Angelo Secchi e l’Ecclissi totale di sole del 1870”, a cura dell’astronoma Ileana Chinnici, Inaf – Osservatorio astronomico di Palermo “Giuseppe Salvatore Vaiana”.

“Economia e Società nell’area Megarese tra l’Età Romana, Bizantina e Islamica (II secolo a. C. – XI sec. d.C.)”, a cura dell’archeologo Giuseppe Cacciaguerra, Istituto di scienze per il patrimonio culturale del Consiglio nazionale delle ricerche (Ispc-Cnr).

“La Statistica del 1835 sulle abitudini economiche e morali del popolo di Augusta”, a cura di Giuseppe Carrabino, presidente della Società augustana di storia patria.

“Alcuni transiti di Unità della Regia Marina ad Augusta dall’Unità d’Italia ai primi del Novecento”, a cura dell’avvocato Antonello Forestiere, direttore del Museo della Piazzaforte di Augusta.

“1936 – l’Epigrafe delle “sanzioni economiche” contro il Regno d’Italia”, a cura di Salvatore Romano, vicepresidente della Società augustana di storia patria (nella foto di copertina, a sinistra, insieme al presidente Giuseppe Carrabino e alla segretaria Carmela Mendola).

“La riscoperta delle Batterie di Punta Izzo”, a cura dell’avvocato Raffaele Migneco, cultore di storia dell’aeronautica dirigibilistica.

“Salvatore Morana, un caduto augustano nel Secondo Conflitto Mondiale”, a cura di Franca Morana, animatrice culturale. Alla serata sono intervenuti i familiari, che hanno donato al Museo della Piazzaforte due frammenti di schegge che colpirono a morte il loro congiunto.

“La Carrozza del Senato di Augusta”, a cura di Luigi Lombardo, già direttore della Biblioteca comunale di Buccheri e collaboratore di Antonino Uccello per la Casa Museo di Palazzolo Acreide, alterna la ricerca storico-archivistica a quella etno-antropologica dell’area iblea.

“I bambini della Croce bianca”, a cura del giornalista professionista Carmelo Miduri, il quale è anche autore di documentari televisivi, sceneggiatore teatrale, oltre ad aver pubblicato saggi e testi di narrativa.

“Cristo morente”. Un dipinto del XVIII sec. nella Chiesa del Soccorso”, a cura di don Salvatore Nicosia, rettore della chiesa dell’Annunziata, assistente spirituale della congregazione dei Naviganti di Augusta e parroco della comunità San Giovanni Bosco in Floridia.

La rubrica “Augustani nel mondo” analizza in questo numero il contributo della famiglia Cannavò per l’industrializzazione della pesca in Venezuela.

Il volume si avvale del logo del “Comitato nazionale per il bicentenario della nascita di Angelo Secchi”, che si inserisce nel programma attuato dalla Società per le celebrazioni dell’eclissi totale di sole del 1870.


archeoclubmegarahyblaea
In alto