pubblicità elettorale
Cronaca

Augusta, cantiere navale sequestrato dalla Guardia costiera. È il secondo in un mese

AUGUSTA – Agenti della Capitaneria di porto, in un’attività di polizia ambientale, hanno sottoposto oggi a sequestro penale un cantiere navale nel territorio di Augusta. Viene contestata “l’assenza di un titolo autorizzatorio previsto dalla normativa ambientale“, e segnatamente un’autorizzazione prevista dal Testo unico in materia ambientale che legittima lo svolgimento di determinati tipi di lavorazione che comportino emissioni in atmosfera e lo scarico nei corpi ricettori.

Il responsabile dell’attività è stato deferito da parte dell’autorità marittima all’autorità giudiziaria competente.

Rimane sempre alta l’attenzione della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Augusta – si legge nel comunicato ufficiale – nelle attività di controllo a difesa del territorio ed a tutela dell’ambiente“.

Si tratta del secondo cantiere navale in un mese sottoposto a sequestro penale da parte della Guardia costiera. Nel precedente caso, oltre all’assenza di un titolo autorizzatorio previsto dalla normativa ambientale erano stati contestati altresì rifiuti abbandonati in un’area di pertinenza del cantiere navale.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto