News

Augusta, Coronavirus, il terzo caso positivo è ricoverato al Covid center. Altri 18 posti letto prossimi ad attivazione

AUGUSTA – Ad Augusta i casi positivi accertati affetti da Covid-19 sono tre. Il terzo è stato ricoverato ieri l’altro al Covid center dell’ospedale “Muscatello” (nella foto di copertina), e si tratta verosimilmente del primo augustano che necessita di ricovero ospedaliero. Gli altri due soggetti precedentemente risultati positivi risultano ancora in isolamento domiciliare sotto sorveglianza sanitaria, come previsto dal protocollo. Fornisce sommarie informazioni a riguardo il sindaco Cettina Di Pietro, nel più recente videomessaggio intorno alle ore 14,30 di questo Venerdì santo.

Il primo cittadino incentra piuttosto la comunicazione sull’attuazione del Piano Covid nelle strutture ospedaliere, perché a suo dire “purtroppo si registrano ancora comunicazioni fatte sui social network che creano inutilmente dell’allarmismo”. La gestione di questa emergenza, sottolinea il sindaco, ha “una cabina di regia regionale” e al “Muscatello” sono previsti 32 posti letto Covid dei 224 nella provincia aretusea (194 di degenza ordinaria e 30 di terapia intensiva).

Questa previsione è stata fatta sulla base delle statistiche delle regioni più colpite, in anticipo rispetto alla Sicilia“, ribadisce Di Pietro. Dei 32 posti letto per pazienti non gravi ad Augusta, ritenuto “numero congruo” dal sindaco, è noto che 14 sono già attivi dal 19 marzo nei locali di Chirurgia (trasferita provvisoriamente a Lentini) e 18 da attivare a quanto pare nei locali di Medicina, sempre nel vecchio padiglione. “Si è adibito già da qualche giorno, ma sostanzialmente ancora inutilizzato, il reparto di Medicina“, annuncia. “Questo è stato un cambiamento – precisa il primo cittadino – che è stato fatto anche sulla base delle sollecitazioni in merito, perché il reparto inizialmente designato nelle previsioni era un altro. Si è deciso di adibire Chirurgia e Medicina per la contiguità dei due reparti e per tenerli separati rispetto al resto dei reparti ospedalieri, a garanzia degli altri degenti e del personale sanitario“.

La situazione fortunatamente risulta ancora stazionaria – conclude sull’emergenza Coronavirus relativamente alla città – Il mio invito è di trascorrere queste festività pasquali rispettando le regole. I controlli saranno massicci“.


scuolaopenday
In alto