Cronaca

Augusta, criticità mensa di servizio al carcere. Sappe ne chiede chiusura in via precauzionale

AUGUSTA – Erano state segnalate nei giorni scorsi, da sindacati di polizia penitenziaria (Sappe, Fns Cisl, Osapp e Fsa-Cnpp), criticità nei locali della mensa obbligatoria di servizio all’interno della Casa di reclusione di Brucoli-Augusta.

I sindacati ne chiedevano la chiusura alla direzione del carcere ai fini di un “intervento strutturale concreto e urgente“, evidenziando “copiose infiltrazioni di acqua (nella foto in evidenza, a sinistra), che pregiudicano la sicurezza del locale in termini di pericolo per l’impiantistica dei luoghi e per l’accessibilità del personale di Polizia penitenziaria, con caduta calcinacci che ovviamente sono poco igienici sotto tutti gli aspetti“.

Stamani è stato effettuato un primo intervento sulla criticità più evidente, provvedendo alla rimozione dell’intonaco a rischio caduta per le infiltrazioni (nella foto in evidenza, a destra).

Ma il Sappe, con una nota odierna alla direzione del carcere, a firma del vicesegretario provinciale Salvatore Gagliani, torna a chiedere la chiusura dei locali “per la sicurezza di tutto il Personale“.

Secondo il sindacato, il provvedimento suggerito sarebbe “doveroso come atto precauzionale“, così da ottenere “relazioni tecniche sulla sicurezza del locale, che si dovranno assumere l’agibilità del locale“. “Dopo aver tolto i calcinacci, non si pensi che un ripristino del solaio senza una verifica strutturale sia bastevole“, si conclude nella nota.


getfluence.com
In alto