Politica

Augusta, deposito Gnl, presentata mozione consiliare per un referendum consultivo

AUGUSTA – Una mozione consiliare per indire un referendum consultivo sul deposito costiero di Gnl (Gas naturale liquefatto) che potrebbe essere realizzato all’interno del porto Megarese. A presentarla ieri il consigliere comunale di Diem25, Giuseppe Schermi.

La mozione, quando arriverà in consiglio comunale per la discussione, prevede la “votazione a maggioranza dei due terzi dei consiglieri comunali ai sensi del comma 7 art. 58 dello Statuto comunale, per impegnare il sindaco ad indire referendum consultivo“.

Il quesito referendario proposto dalla mozione di Schermi è il seguente: “Considerato che l’Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale ha pubblicato un avviso esplorativo per realizzare un deposito costiero di stoccaggio di Gas naturale liquefatto, ritenete che il Comune debba rilasciare parere contrario alla realizzazione per tutto quanto di propria competenza?“.

La questione è sul tappeto da almeno un anno, entrata nel dibattito pubblico dopo un convegno dello scorso febbraio nella sede di Confindustria Siracusa, dal titolo “Porto hub di Augusta: un deposito di Gnl a servizio del sistema marittimo”.

inserzioni

Poi, il 24 settembre, l’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale ha pubblicato un “avviso esplorativo di manifestazione di interesse per la realizzazione e gestione di un deposito di stoccaggio di Gnl nel porto di Augusta”, confermando la disponibilità del pontile consortile inutilizzato nei pressi della raffineria di Augusta (vedi immagine di copertina).


scuolaopenday
In alto