News

Augusta, emergenza alimentare ai tempi del Coronavirus, l’esempio solidale che viene dai giovani

AUGUSTA – Un gruppo di giovani augustani, tuti intorno ai trent’anni d’età, ha pensato di realizzare una concreta iniziativa in questi tristi tempi da “Covid-19”, come se ne sono attivate diverse nel territorio. In appena 48 ore, hanno raccolto generi alimentari per un valore di circa mille euro, consegnati ieri, 31 marzo, alla Caritas della parrocchia Santa Maria del Perpetuo Soccorso, gestita dai padri cappuccini.

Abbiamo chiesto a uno di loro, Orazio Mega, di raccontarci com’è andata: “Siamo un gruppo di ragazzi che, durante una videochiamata, ha pensato di fare quel che si poteva per dare una mano a chi ha bisogno e devo dire che la gente non aspettava altro, perché ci ha contattato un sacco di gente che era interessata a rendersi utile. Ci ha contattato anche un operatore del settore orto-frutta e ci ha messo a disposizione della merce che altrimenti sarebbe andata buttata. La voce si è sparsa in fretta. Ci siamo sentiti ovviamente con la chiesa del Soccorso e con altre persone che stavano già facendo beneficenza prima di noi, così da capire quali erano le carenze più rilevanti, come beni alimentari di prima necessità, e abbiamo puntualmente scoperto che il nostro sforzo doveva prevedere maggiormente latte e olio“.

Un aiuto concreto alle famiglie disagiate e ai nuovi soggetti che si sono trovati in difficoltà economica nelle ultime settimane in cui si è attuato il blocco nazionale di tutti i servizi non “essenziali”. Il gruppo si è attivato con lo slogan “Insieme si può” ma non rappresenta un’associazione costituita.

Mi piace pensare che tutto ciò faccia riflettere le persone sul valore che hanno i giovani nella società – sottolinea Mega – sul fatto che la mancanza di esperienza sia compensata da una maggiore reattività, che quindi ti permette in 48 ore di portare a termine una iniziativa del genere“.

inserzioni

Da parte di questi giovani arriva inoltre l’invito al Comune a farsi “filtro per la solidarietà: di creare un riferimento cittadino che permetta in maniera semplice, a chi può, di fare solidarietà“, richiedendo “i dati dalle Caritas e dalle altre istituzioni di solidarietà, per evitare di lasciare qualcuno indietro, in modo tale che chi non sia stato ancora aiutato dalla Caritas sia il primo a essere aiutato dal Comune stesso non appena arriveranno questi fondi statali“.

Come abbiamo già riportato in un precedente articolo, per far fronte all’emergenza alimentare il Comune di Augusta è destinatario di 257.333 euro dal governo nazionale (ordinanza della protezione civile nazionale n. 658 del 29 marzo 2020) e di 717.440 euro dal governo regionale (delibera di giunta regionale n. 124 del 28 marzo 2020). Ha altresì attivato per le donazioni in danaro, su previsione della protezione civile nazionale, un conto corrente postale il cui numero è 15810955, con causale da esplicitare “Donazione emergenza Covid-19”.


scuolaopenday
In alto