News

Augusta, Giovedì santo, salta il rito della tromba: annullata l’autorizzazione. Flash mob musicale sui balconi a mezzanotte

AUGUSTA – Gli augustani, per la prima volta dalla prima metà del secolo scorso, non udiranno questa notte la tromba e il tamburo facenti parte di una storica tradizione legata al Giovedì santo che rappresenta musicalmente per i quartieri del comune la disperata “cerca” da parte della Madonna del figlio Gesù.

Sono i due musicisti ad annunciarlo, Gaetano Galofaro ed Emanuele Di Grande (nella foto di copertina), rispettivamente direttore e componente della banda musicale cittadina, che negli ultimi lustri hanno perpetuato la tradizione. “Con il cuore spezzato annunciamo che la tromba non si farà quest’anno perché gli organi competenti hanno revocato le autorizzazioni che ci erano state concesse per motivi che ancora non conosciamo“, scrivono nella pagina social della corpo bandistico.

Il comando della Polizia municipale ha infatti annullato oggi il nulla osta, precedentemente rilasciato (il 2 aprile) per consentire ai due musicisti di dar vita al rito “da’ trumma” nella notte tra le 21 del Giovedì e le 5,30 del Venerdì santo, quando constatava che “tale rito può essere svolto nel rispetto delle attuali misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19“. Ma, una settimana dopo, il comando della Polizia municipale annulla l’autorizzazione rilevando che “quanto richiesto dagli organizzatori non si raffigura come manifestazione” e che pertanto “questo Comando non ha competenza al rilascio di alcun nulla osta“, facendo riferimento a una non meglio esplicitata nota del 7 aprile scorso della “Questura di Siracusa – Commissariato di P.S. di Augusta”.

Abbiamo interpellato a riguardo l’assessore alla Polizia municipale, Omar Pennisi, che ha sottolineato la competenza della Questura e ha riferito: “Su questo non posso rilasciare nessuna dichiarazione“.

inserzioni

Dinanzi alla delusione collettiva per la mancata iniziativa, percepita dalla cittadinanza quale tradizione che era riuscita a resistere alle restrizioni da emergenza pandemia, tutti i componenti della banda musicale “Federico II – Città di Augusta” si sono raccordati in tempi brevissimi per organizzare un “flash mob” musicale da tenere ognuno sul balcone di casa propria.

Alla mezzanotte in punto di questa sera – si annuncia dalla pagina social della Banda – tutti i musicisti della Banda di Augusta, dai propri rispettivi balconi, intoneranno con i propri strumenti la melodia della tromba del Giovedì santo notte“.


scuolaopenday
In alto