News

Augusta, il Museo della Piazzaforte “in linea” con il primo forum internazionale su pace e sicurezza

AUGUSTA – Il Museo della Piazzaforte di Augusta al “Primo Forum internazionale pace, sicurezza, prosperità” organizzato dallo Stato Maggiore della Difesa e il Comando Militare Esercito in Sicilia, tenutosi in videoconferenza il 18 e 19 febbraio scorsi, con l’impegno di italiani e canadesi insieme nell’intento di preservare la memoria dei Caduti di tutte le parti in conflitto durante l’Operazione “Husky” del luglio 1943,

Di particolare rilievo la partecipazione dell’istituto museale augustano, per il tramite del suo direttore avv. Antonello Forestiere, espressamente invitato assieme ad altri esperti e cultori di storia collegati dall’Italia e da dodici Paesi stranieri per seguire i lavori, tra i complessivi ottocento partecipanti.

L’evento di alto valore scientifico, nel quale è intervenuto il gen. div. Maurizio Angelo Scardino (comandante militare Esercito Sicilia), ha visto relazionare esperti internazionali e giovani delle scuole militari di Italia (con due allievi 2ª cl. dell’Accademia navale di Livorno e due s. ten. del Comando per la formazione e Scuola di applicazione dell’Esercito di Torino) e Canada.

Attraverso la videoconferenza internazionale, le autorità militari promotrici hanno inteso rinnovare nelle giovani generazioni il significato del sacrificio dei Caduti nella Battaglia di Sicilia, e di infondere i valori di pace, sicurezza e prosperità. Tema dell’incontro è stato infatti: “Governance post-conflitto: dalla Seconda guerra mondiale al XXI secolo. Lezioni apprese (e riproposte)”. Il coinvolgimento della Sicilia è stato significativo, specie nel settore scolastico con un concorso al quale hanno partecipato numerosi istituti superiori.

(Nella foto di repertorio in copertina: la visita del gen. div. Scardino al Museo della Piazzaforte di Augusta, lo scorso ottobre)


In alto