Eventi

Augusta, “Mari e terre di confine”, al via il mese di eventi del comitato Premiarte

AUGUSTA – “L’arte spazza la nostra anima dalla polvere della quotidianità”. Se lo diceva Picasso una ragione c’era. Territorio ricco di bellezza, mistero e amore, l’arte è anche territorio fertile di creatività e coesione. È la spinta ideale degli organizzatori dei trenta giorni di eventi d’arte sotto il titolo “Mari e terre di confine”, manifestazione presentata giovedì pomeriggio nel salone municipale e che si svolgerà da questo sabato 17 settembre fino a domenica 16 ottobre.

Il comitato Premiarte “Federico II” di Augusta lavora da alcuni anni al progetto, frutto di tanto lavoro e passione frenati solo dalla pandemia. Teresa Casalaina, presidente del comitato, ha specificato che obiettivo dell’iniziativa è anche avvicinare i cittadini alla conoscenza dell’arte. E, per far questo, sono stati coinvolti illustri esperti. In primis Alberto Dambruoso, curatore della mostra artistica, professore, storico e critico d’arte, giunto da Roma ad Augusta dove rimarrà per l’intero periodo della mostra.

Un folto programma di eventi teso ad arricchire la cultura e l’offerta per gli attesi visitatori. Le sessioni di pittura e fotografia saranno accompagnate da una serie di manifestazioni collaterale tese, da un lato, a promuovere una nuova attenzione culturale verso tali forme di arte fra cui workshop, lettura, portfolio, seminari a tema, incontri con artisti, e così via, e dall’altro lato, attraverso visite guidate nei siti di interesse culturale e artistico si mira a far conoscere il “cultural heritage”. Una mostra fotografica, di Umberto Verdoliva e curata dall’avvocato Giuseppe Pappalardo, sarà allestita nel salone di rappresentanza del Municipio, con inaugurazione questo sabato alle ore 19, mentre la mostra d’arte a cura del professore Alberto Dambruoso è prevista nei locali in via Darsena 1o, al via sempre questo sabato alle ore 19,30, contestualmente alla mostra fotografica di Romolo Maddaleni.

Sono inoltre in programma eventi in seno alla manifestazione velica di Xifonio Cup e Marisicilia Cup fissata per il prossimo fine settimana, nonché collaborazioni con associazioni locali quali Augusta photo freelance, Archeoclub, Fidapa, Hangar team e Icob.

L’arte strumento meraviglioso per chiarire il concetto di confine”, ha evidenziato Pappalardo in occasione delle presentazione, richiamando il titolo dell’iniziativa. Concetto ribadito da Dambruoso, che ha sottolineato come molte delle opere artistiche in mostra sono guidate dal principio della filoxenia, giacché “l’ospitalità dello straniero tipico della Magna Grecia e ancora molto presente in Sicilia”. Per la realizzazione del cartellone, patrocinato anche dall’assessorato regionale al Turismo, si sono registrate in particolare “sinergia e collaborazione tra l’amministrazione comunale e Autorità portuale”, come ha evidenziato il sindaco Giuseppe di Mare, affiancato al tavolo dei relatori dall’assessore comunale Pino Carrabino e dall’architetto Francesco Cacciaguerra in rappresentanza dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale.


In alto