Cronaca

Augusta, multa e sequestro di pescato per esercizio di ristorazione alla Borgata

AUGUSTA – Sequestro di pescato e multa per un esercizio di ristorazione alla Borgata (queste le generalità rese note dall’autorità procedente, ndr), a seguito di un controllo odierno della Guardia costiera di Augusta per la verifica della regolarità della filiera del pescato.

Sono state contestate “difformità” per le quali è stata elevata una sanzione amministrativa di circa 1.500 euro a carico del titolare dell’esercizio commerciale. Inoltre circa 15 chili di prodotto ittico “privo di documentazione che ne evidenziasse la tracciabilità” sono stati sottoposti a sequestro.

Del pescato, sottoposto successivamente a verifica da parte di personale del locale servizio veterinario dell’Asp, una parte è stata giudicata edibile e quindi donata a un ente benefico, mentre la restante parte è stata avviata a smaltimento in quanto non giudicata idonea al consumo umano.

Rimane sempre alta – si legge nel comunicato ufficiale – l’attenzione della Capitaneria di porto – Guardia costiera nel perseguimento di quelle indebite condotte che possano mettere a repentaglio la salute dei cittadini, attraverso la messa in vendita di prodotto ittico di dubbia provenienza, o non correttamente conservato“.

(Foto di copertina: generica)


In alto