Cronaca

Augusta, positivo al Covid a spasso per Brucoli: segnalato da concittadino e denunciato dai carabinieri

AUGUSTA – Risultava positivo al Covid-19 dal 23 agosto, quando l’Asp di Siracusa ne aveva disposto l’isolamento fiduciario nella sua abitazione. Ma un quarantaduenne residente a Brucoli (nella foto di repertorio in copertina, ndr), frazione di Augusta, sarebbe comunque uscito di casa nei giorni successivi a spasso nel borgo marinaro. A segnalarlo ai carabinieri è stato un concittadino.

Arrivata la telefonata di segnalazione al numero unico emergenze “112”, sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Augusta, che lo hanno immediatamente rintracciato sorprendendolo in giro a Brucoli. L’uomo non ha potuto giustificare la sua condotta e pertanto è stato denunciato all’autorità giudiziaria, ai sensi del Testo unico delle leggi sanitarie, per la grave violazione. Il quarantaduenne augustano rischia l’arresto fino a 18 mesi e un’ammenda fino a 5mila euro.

L’impennata di contagi che stiamo registrando nella nostra provincia ed in generale in Sicilia, unica regione, attualmente, in zona gialla – si legge nel comunicato del comando provinciale dei carabinieri – dipende senza dubbio anche dalla irresponsabile condotta di chi si sottrae al rispetto delle norme anticontagio, da quelle più elementari fino a quelle inerenti a situazioni di positività conclamata, come quella appena descritta. Ben vengano, quindi, le segnalazioni alle forze dell’ordine delle condotte sconsiderate, perché il virus non perde occasione per proliferare“.


In alto