News

Augusta, premio “Giglio d’argento” al prof. Magnano di San Lio

AUGUSTA – L’edizione 2019 del premio “Giglio d’argento” andrà al prof. Eugenio Magnano di San Lio (nella foto di repertorio in evidenza), docente di Architettura all’Università di Catania sede di Siracusa, nonché presidente dell’Istituto italiano dei castelli sezione di Sicilia.

Il riconoscimento, istituito dalla confraternita di San Giuseppe, è giunto alla seconda edizione ed è conferito a quanti si distinguono nel contribuire alla promozione della storia, del culto e delle arti connesse alla chiesa e alla confraternita di San Giuseppe.

Il premio verrà conferito il prossimo martedì 14 maggio, nell’ambito dei festeggiamenti del patrocinio di San Giuseppe a’ spiga, nel corso della serata promossa dalla Società augustana di storia patria, occasione nella quale il docente dell’ateneo catanese terrà una lectio per presentare i suoi studi attraverso le indagini archivistiche e i rilievi eseguiti dal gruppo di studenti della facoltà.

Lo studio curato dal prof. Magnano di San Lio – riferisce Concetto Lombardo, governatore della Confraternita – è il frutto di un rapporto di collaborazione instaurato con Giuseppe Carrabino, nostro confrate onorario e presidente della Società augustana di storia patria. Siamo veramente onorati della sua amicizia“.

inserzioni

Il prof. Magnano di San Lio non è solo uno studioso attento – aggiunge don Davide Di Mare, rettore della chiesa di San Giuseppe – ma è anche un uomo di fede che ha già al suo attivo numerose pubblicazioni di carattere scientifico. I risultati dell’indagine storico-archivistica condotti sulla nostra chiesa del Santo, sono stati pubblicati sul primo numero del Bollettino della Società augustana di storia patria ed hanno permesso di conoscere la storia dell’edificio di culto e della Confraternita con il supporto di una ricca documentazione, che è stata messa a disposizione non solo agli addetti ai lavori ma anche di quanti amano godere della bellezza storica e artistica frutto della fede e della devozione di generazioni di augustani“.

Il premio “Giglio d’argento” – conclude Concetto Lombardo – vuole essere non solo un riconoscimento ma soprattutto un invito rivolto a tutti gli uomini e donne di buona volontà affinché siano d’esempio per gli altri nel promuovere l’esaltazione della tradizione che abbiamo ereditato dai nostri Padri. Un premio quindi per esaltare l’attenzione degli uomini di tutti i tempi che con autentica fede hanno onorato il culto per San Giuseppe“.


archeoclubmegarahyblaea
In alto