Cronaca

Augusta, rete da pesca di 200 metri nel porto Megarese: sequestrata

AUGUSTA – Nel corso di un controllo odierno nel porto Megarese, la motovedetta Cp 879 della Guardia costiera ha rinvenuto, a pelo d’acqua, nei pressi di un tratto di mare in cui è interdetta la navigazione ai privati per esigenze di natura militare, una rete da pesca.

Si è quindi proceduto al sequestro della rete di circa 200 metri. Come noto, l’attività di pesca in ambito portuale è assolutamente vietata, sia ai pescatori professionisti che ai dilettanti, giacché si corre il rischio che finiscano sulle tavole dei consumatori prodotti ittici insalubri.

Rimane sempre alta l’attenzione della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Augusta – si legge nel comunicato – prestata per mezzo di una continua attività di controllo, mirata al contrasto delle condotte illecite, a tutela della sicurezza, dell’ambiente e della salute. Tale diuturna opera di vigilanza viene effettuata sia ad opera di unità navali, che di personale militare specializzato nel verificare il rispetto della normativa ambientale“.


archeoclubmegarahyblaea
In alto