News

Augusta, riconoscimento Unitre per l’associazione “20 novembre 1989”: inserita nell’albo d’onore

AUGUSTA – Grande festa nei giorni scorsi per l’associazione “Università delle tre età” (Unitre) di Augusta presieduta da Giuseppe Caramagno. Nel rispetto dei suoi valori fondanti, durante una semplice ma significativa cerimonia, si è ufficializzato l’inserimento nel cosiddetto “Albo d’onore Unitre di Augusta” di un’associazione che si batte anche in città per sostenere i bambini e i ragazzi diversamente abili e le loro famiglie contro le discriminazioni che spesso, ancora oggi, si verificano a vari livelli, e che si pone l’obiettivo di tutelare i diritti e garantire loro i servizi socio assistenziali, scolastici, sanitari ed extrascolastici.

Si tratta dell’associazione “20 novembre 1989” onlus, di cui è vicepresidente nazionale e coordinatore provinciale l’augustano Sebastiano Amenta, recentemente nominato garante della First (Federazione italiana rete sostegno e tutela dei diritti delle persone con disabilità). Presenti lo scorso 28 marzo alla cerimonia nell’aula magna dell’istituto “Arangio Ruiz”, oltre al direttivo e ai soci Unitre, Ielsa Speciale, coordinatrice cittadina dell’associazione insignita, Federica Saraceno, volontaria in servizio civile, e numerose famiglie di ragazzi iscritti all’associazione.

L’associazione “20 novembre 1989”, costituita a Catania dall’avvocato Maurizio Benincasa, ad oggi raccoglie oltre trecento famiglie in tutto il territorio siciliano e fa già parte dell’Osservatorio regionale sulla disabilità in Sicilia, nonché della rete First. Prende il suo nome, come ha spiegato Ielsa, dalla data di approvazione della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Lo scopo sociale è, infatti, la tutela dei diritti dei minori con disabilità, dei minori in condizioni di rischio sociale ed emarginazione e delle persone maggiorenni con disabilità.

Ad Augusta l’associazione ha preso vita circa tre anni fa, grazie all’impegno di Amenta e di suoi validi collaboratori, tutti a regime di volontariato, e dona il suo supporto a 21 ragazzi con disabilità di vario genere. Non ha una propria sede ma è ospitata, grazie alla disponibilità del parroco don Giuseppe Mazzotta, nei locali della chiesa di San Giuseppe Innografo, al Monte.

Nella sua presentazione, Ielsa ha mostrato i vari laboratori dedicati agli iscritti, dal laboratorio di arte a quello di recitazione, al laboratorio di cucina chiamato scherzosamente “Cuochi senza fuochi”, per la mancanza di veri e propri fornelli, e persino il laboratorio di educazione motoria. Inoltre vengono impartite lezioni di italiano e di matematica.

L’enfasi con cui ha presentato l’associazione e la luce negli occhi dei ragazzi che l’ascoltavano – riferisce la docente Anna Lucia Daniele, componente del direttivo Unitre – hanno lasciato trasparire tutta la passione e tutto l’amore con cui ogni giorno Ielsa e gli altri volontari si dedicano a loro e, come spesso accade nel fare del bene, la gioia che gli stessi operatori ricevono in cambio”.

A conclusione della presentazione, il presidente Unitre, Giuseppe Caramagno ha fatto dono della targa ricordo che reca la scritta “Albo d’onore Unitre di Augusta: Concittadini testimoni di umanità”, con la seguente motivazione dell’onorificenza: “Quale esempio alla cittadinanza, per l’impegno pluriennale profuso e donato dai vostri operatori e volontari, con amore e umiltà, a favore della tutela dei diritti di persone diversamente abili con particolare attenzione ai bambini e in collaborazione alle loro famiglie. La segnaliamo alla cittadinanza quale esempio di vita vissuta con spirito di altruismo umanitario”.

L’Albo d’onore Unitre di Augusta è stato istituito nell’anno accademico 2015-2016 dell’associazione e in esso, annualmente, vengono registrati, a futura memoria, concittadini che, per un minimo di un triennio continuativo, in modo libero e gratuito, con spirito di altruismo umanitario, si sono prodigati, nell’ambito della città, verso persone singole o costituite in libere associazioni onlus, bisognose di terzi per una vita più umana e dignitosa.

Medesimi riconoscimenti sono stati conferiti negli anni passati a Francesco Messina e Sebastiano Mazziotta, rispettivamente presidente e istruttore tecnico e animatore dell’associazione “Nuova Augusta” sport disabili, a Enzo Toscano, presidente dell’associazione “Progetto Icaro Augusta – onlus” e a Salvo Cannavà, cofondatore della fraternita di Misericordia di Augusta.


In alto