News

Augusta, riqualificare un’ex salina? Il “progetto” in una tesi di laurea

AUGUSTA – Un’interessante ipotesi di riqualificazione dell’ex salina Vittoria è stata presentata nei giorni scorsi nel salone municipale “Rocco Chinnici” come tesi di laurea dall’augustana Gabriella Paola Toscano, per conseguire il titolo di dottore in “Pianificazione e Tutela del territorio e del paesaggio”, rilasciata dal Dipartimento di agricoltura, alimentazione e ambiente (Di3a) dell’Università degli studi di Catania

La dissertazione, al municipio nell’ambito dell’iniziativa “Laurea in Comune”, ha come titolo “Ipotesi di riqualificazione ambientale della Salina Vittoria – Regina Corte di Augusta” e illustra, attraverso un approccio interdisciplinare, il progetto d’una possibile salvaguardia, tutela, riqualificazione e fruizione di un sito inserito nella Rete Natura 2000 delle zone di protezione speciale nelle aree siciliane d’interesse comunitario, a livello europeo.

Nell’elaborato è presente da un lato la progettazione di una “greenway” o strada verde, curata dal relatore Alessandro D’Emilio, per fruire il sito, e dall’altro una progettazione per la salvaguardia della flora esistente, curata dalla correlatrice Daniela Romano, dal punto di vista botanico e agronomico. Inoltre, particolare attenzione è stata rivolta a due aree, dove poter installare chiosco, panchine, servizi igienici e rastrelliere costruiti in materiale ecosostenibile, energeticamente autonomi, che possono esser fruite da tutta la cittadinanza.

Nel dettaglio – ci spiega la neolaureata Gabriella Paola Toscano – il progetto delle due aree si riferisce a una zona ubicata in via Pio La Torre, dove sono state inserite delle rastrelliere per biciclette sormontate da una tettoia con pannelli fotovoltaici e un chiosco a pianta pentagonale in legno Xi-lam anche fornito di pannelli fotovoltaici allo scopo di rendere il sito energeticamente autonomo e con una illuminazione che non crea disturbo per l’avifauna; delle panchine con un pergolato sempre in legno Xi-lam e servizi igienici forniti anche di un fasciatoio per neonato, anch’essi sormontati da un pergolato. Alla parte verde si accede tramite uno scivolo per facilitare le persone diversamente abili, e vi sono specie arboree esistenti“.

Dopo la discussione della tesi, l’augustana si è laureata con 110 e lode e l’elogio della presidente del corso di laurea, Simona Consoli. Anche il sindaco Giuseppe Di Mare e l’assessore Ombretta Tringali hanno speso parole di elogio sui social, con una foto con la neo dottoressa dopo la proclamazione, avvenuta per via telematica in questo periodo di pandemia.


In alto