News

Augusta, prima laurea “in Comune”

AUGUSTA – È stato inaugurato stamani il progetto “Laurea in Comune”, nel salone di rappresentanza “Rocco Chinnici”, con la giovane augustana Marta Stella. Marta è una delle figlie dell’attuale presidente del Consiglio comunale, Marco Stella, e ha discusso da remoto con il proprio ateneo la tesi dal titolo “Smart working: sicurezza e risk analysis delle piattaforme in uso”, conseguendo la votazione di 110 e lode.

Le piattaforme utilizzate per lo smart working, gli attacchi informatici che hanno subito, l’impatto degli attacchi informatici sugli utenti e sui dati che vengono conservati in rete“, questi i temi del lavoro accademico finale nelle parole della entusiasta neo dottoressa in ingegneria informatica.

Il progetto a costo zero “Laurea in Comune” è stato attivato dal Comune di Augusta, con apposita delibera di giunta, lo scorso 9 febbraio. Si concretizza nella concessione d’uso gratuita del salone di rappresentanza “Rocco Chinnici” nel palazzo di città, mettendo a disposizione alcune attrezzature, a laureandi residenti per la discussione telematica della tesi di laurea e la relativa proclamazione.

È stata una forte emozione per i quindici parenti presenti (il numero massimo previsto dall’iniziativa, ndr) e una gioia per questa amministrazione – riferisce l’assessore alle Politiche dell’istruzione, Ombretta Tringali, presente insieme al sindaco Giuseppe Di Mare (vedi foto di copertina) – aver potuto dare alla famiglia la possibilità di condividere un momento così importante in un luogo istituzionale, abbastanza grande da garantire la sicurezza per le misure anti-Covid“.

Il successivo laureando augustano, nella scaletta delle prenotazioni ricevute dall’Ente, discuterà la propria tesi di laurea “in Comune”, in modalità telematica con il proprio ateneo, il prossimo 16 marzo.


In alto