News

Augusta, scuola digitale, Regione assegna 64mila euro a quattro istituti augustani

AUGUSTA – È stata pubblicata la graduatoria definitiva dei 431 istituti scolastici siciliani che riceveranno gli oltre 7,7 milioni di euro stanziati dal governo Musumeci per l’acquisto e l’installazione di attrezzature digitali, tra cui quattro istituti di Augusta, precisamente tre comprensivi e uno superiore.

Le scuole augustane che ne hanno fatto richiesta e ammesse a finanziamento dalla Regione, per complessivi 63.936,48 euro, sono: Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino” per interventi pari a 14.200 euro; Istituto comprensivo “Domenico Costa” per 15.133,98 euro; Istituto comprensivo “Principe di Napoli” per 16.498,58 euro; Istituto superiore “Gaetano Arangio Ruiz” per 18.103,92 euro.

La dotazione di 7.771.916,02 euro, a valere sul Po Fesr Sicilia 2014-2020, per il finanziamento di “interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica e laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave”, sarà distribuita a istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Sicilia che hanno partecipato all’avviso pubblico. Il decreto con la graduatoria definitiva, pubblicato sul sito del dipartimento regionale dell’Istruzione, dell’Università e del Diritto allo studio, sarà notificato ai dirigenti degli istituti scolastici, con la richiesta di trasmettere la documentazione necessaria ai fini dell’emissione dei provvedimenti di finanziamento.

Grazie a questo finanziamento, disposto dalla Finanziaria 2020, i 431 istituti scolastici che ne hanno fatto richiesta – afferma l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla potranno godere di risorse utili alla valorizzazione della scuola digitale, acquistando attrezzature, programmi informatici e pacchetti per il traffico dati. Un’azione indirizzata al potenziamento dei tradizionali metodi di insegnamento, utile a migliorare i processi di apprendimento dei discenti e ad attivare efficaci azioni di inclusione dei soggetti in condizioni di maggiore disagio economico“.

(Foto di copertina: generica)


In alto