Politica

Augusta, vertici regionali e provinciali Lega chiudono caso locale: “C’è già un circolo, non si consentono operazioni trasformiste”

AUGUSTA – Intervengono dirigenti di vertice della Lega, rispettivamente regionale e provinciale, per chiudere un eventuale “caso Augusta” ancor prima che si possa aprire. Era stato presentato, venerdì scorso, il comitato spontaneo chiamato “Noi per Augusta“, futura lista civica negli intendimenti, da parte di ex dirigenti locali della Lega guidata attualmente dal segretario Massimo Casertano, e che si sono definiti “iscritti e simpatizzanti della Lega Salvini Premier” nonché “simpatizzanti e sostenitori dell’area di centro destra“.

Un’operazione politica che poteva dar spazio a equivoci, su tutti l’eventualità di una sorta di concorrenza civica alla Lega “ufficiale”.

Ma, come asserisce oggi il commissario provinciale Leandro Impelluso, ad Augusta “c’è già un circolo “Lega Sicilia Salvini Premier“ che sta operando bene, lavorando sul territorio e facendo crescere il partito. A nessuno è consentito di millantare appartenenze “leghiste civiche” parallele, né operazioni trasformiste finalizzate a generare confusione e disorientamento. Chi non lo ha compreso fa bene a intraprendere altre strade: ma senza millantare appartenenze leghiste“.

Un concetto rafforzato, nella stessa nota, dal responsabile organizzativo regionale Massimo Gionfriddo: “Nella Lega in Sicilia, così come in ogni altra parte del territorio nazionale, non c’è spazio per scissionisti, millantatori, opportunisti e qualsiasi altro tipo di personaggio che non segua le regole, i valori e le direttive generali del partito. In Sicilia con il commissario Stefano Candiani siamo impegnati nella selezione di una classe dirigente di persone serie, leali ed affidabili, che sappiano applicare il dettato etico e la linea politica di Matteo Salvini. Per chi ancora non lo avesse capito o fa finta di non capire, nella Lega non c’è spazio per chi vuole creare scompiglio, rivendicare poltrone o perseguire fini personali“.

inserzioni

(Nella foto di repertorio in copertina, da sx: Massimo Casertano, Fabio Cantarella, responsabile regionale Enti locali, e Leandro Impelluso)


scuolaopenday
In alto