News

Augusta, via delle Saline, caditoia e bretella per evitare gli allagamenti: lavori dal 20 aprile

AUGUSTA – Partiranno il 20 aprile prossimo i lavori, in più fasi, di riqualificazione di via delle Saline, alla Borgata, strada gravata non solo da pericolose buche ma in particolare dal periodico allagamento e conseguente chiusura (come le aree attigue), ad ogni acquazzone, nel tratto parallelo alla strada ferrata tra i piloni del viadotto Federico II e l’intersezione con la seconda parte del lungomare Rossini che congiunge al Granatello.

Il tratto è stato interdetto alla circolazione veicolare dalle ore 9 di martedì 20 aprile alla mezzanotte di venerdì 23 aprile, per consentire alla ditta “Edil Meccanica srl” di Augusta di effettuare i lavori di realizzazione di una maxi caditoia di smaltimento per la raccolta di acque bianche e una bretella di collegamento tra lungomare Rossini e via delle Saline. È questa la soluzione tecnica individuata dagli uffici comunali, preso atto, come si legge nelle relative delibere, della “inesistenza di caditoie stradali per la raccolta delle acque piovane e che tale situazione può arrecare pregiudizio alla viabilità e talora anche alla pubblica e privata incolumità“.

Verrà realizzata una caditoia molto ampia – ci riferisce il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Beniamino D’Augusta di circa 250 di diametro, che verrà allacciata alla rete fognaria all’altezza della scuola (il plesso “Saline” dell’istituto comprensivo “Todaro”, ndr), per intercettare prima il flusso di acqua quando ci sono forti alluvioni, esattamente nella stradina che collega la scuola con le palazzine che sono sotto il livello del mare“.

Con delibera di giunta del 30 dicembre scorso, era stata prenotata in bilancio la somma di 21.615 euro con la contestuale approvazione del progetto definitivo-esecutivo. “È un intervento da 13 mila euro. Non speriamo di risolvere definitivamente il problema – precisa D’Augusta – ma auspichiamo, quando ci saranno delle fortissime alluvioni, di abbattere quantomeno dell’80 per cento il problema“.

Quanto alle numerose ed estese buche, “al fine di eliminare il pericolo alla pubblica incolumità“, come si legge negli atti amministrativi, sono già deliberati, per una fase immediatamente successiva, anche lavori di manutenzione del manto stradale di un tratto di via delle Saline per il miglioramento della sicurezza e della viabilità pubblica. Lavori per i quali il progetto definitivo-esecutivo è stato approvato il 21 dicembre scorso dall’attuale amministrazione, che aveva impegnato 75.919 euro nel bilancio comunale.

A seguito di procedura di gara espletata sul Mepa (Mercato elettronico della pubblica amministrazione), i lavori sono stati aggiudicati il 9 marzo scorso alla ditta “General Costruzioni srl” di Lentini, che ha offerto un ribasso per l’importo complessivo di 53.845 euro.

(Nella foto di repertorio in copertina: uno dei periodici allagamenti del tratto di via delle Saline, nel 2016)


In alto