News

Augusta, viadotto Federico II, formalmente revocate tutte le limitazioni. Ad aprile “positivo” esito prove di carico

AUGUSTA – Si può dire completato oggi con l’ordinanza sindacale l’iter di revoca delle limitazioni sul viadotto Federico II, uno dei due percorsi che collega l’Isola alla terraferma, che ha visto limitazioni alla viabilità la scorsa estate in attesa che venissero eseguiti i test di carico. È percorribile, in realtà già dal 23 aprile, anche da tutti i mezzi pesanti superiori a 25 tonnellate (per i bus di linea urbani ed extraurbani il divieto era in vigore solo nei mesi di agosto e settembre) e il limite di velocità è tornato da 30 a 50 km/h, sempre subordinato all’apposizione della relativa segnaletica da parte della squadra lavori comunale.

Aveva infatti già disciplinato la nuova viabilità un’ordinanza del comandante della Polizia municipale, Angelo Carpanzano, lo scorso 23 aprile (dove si leggeva peraltro che “si dà atto che il Comune è sollevato da responsabilità per eventuali danni apportati a cose e/o persone durante l’esecutività del presente atto“), ma mancava all’appello l’ordinanza del sindaco Cettina Di Pietro emanata oggi (“pronta dal mese di aprile, trasmessa in prefettura per il parere, arrivato oggi“, come ci riferisce il primo cittadino), la numero 25, che revoca le tre sue precedenti ordinanze con cui si erano introdotte le limitazioni “fino al deposito degli esiti delle verifiche tecniche“.

Ci si riferiva alle prove di carico sia statico che dinamico che poi sono state effettuate il 14 marzo scorso, nonostante l’emergenza sanitaria da Covid-19, su “diverse campate” del viadotto con l’impiego di ventidue autocarri (diciotto da 34 tonnellate ciascuno e quattro da 18 tonnellate ciascuno). Nella relazione di collaudo depositata dalla ditta “Sidercem srl”, che a suo tempo fece i sondaggi geognostici sul viadotto, alle conclusioni si legge che “l’esito delle prove può essere ritenuto positivo“.

Questo il passaggio evidenziato nell’ordinanza sindacale, che riporta anche una nota del 22 aprile scorso sul “Piano delle indagini di supporto alla progettazione dei lavori di manutenzione straordinaria del Ponte Federico II”, a seguito delle prove di carico. Nella nota il responsabile del procedimento per il Comune, Massimo Sulano, pur precisando che “rimane urgente e indifferibile effettuare i lavori di manutenzione straordinaria del Viadotto“, ritiene che “sulla base dei dati positivi resi dalle prove di carico e dalle certificazioni depositate, si può autorizzare il transito sul Viadotto Federico II, senza limiti di massa“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto