Politica

Bonifica rada di Augusta, Musumeci chiede al ministro Cingolani “intervento risolutivo e coraggioso”

AUGUSTA – “Candidiamo la Sicilia a diventare la regione più verde d’Italia. Abbiamo tutti i numeri per farlo“. Lo ha ribadito il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, al termine dell’incontro avuto a Roma nel fine settimana scorso con il ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani.

Accompagnato dall’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, il governatore ha illustrato al ministro gli obiettivi della Regione, “con l’utilizzo dei fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza, ndr), per giungere alla produzione di energia rinnovabile – si legge nel comunicato della Regione – con un Piano integrato che comprenda fotovoltaico, idrogeno liquido e biogas dal recupero della massa leggera“.

Musumeci e Baglieri hanno anche illustrato al ministro la strategia del governo regionale per il superamento della crisi dei rifiuti indifferenziati, questione che affligge circa 150 comuni della Sicilia orientale tra cui Augusta, e hanno chiesto “un intervento risolutivo e coraggioso sulla bonifica della rada di Augusta (nella foto di repertorio in copertina, ndr), ormai da troppo tempo oggetto di studi ed analisi da parte dell’Ispra non più tollerabili“.

Dal canto suo Cingolani – si legge sempre nel comunicato della Regione – ha assicurato la massima attenzione per i temi sollevati dalla Regione siciliana e la più ampia disponibilità a collaborare per la loro soluzione“.


In alto