Sport

Calcio a 5, playoff scudetto, sogni del Maritime Augusta infranti dall’Acqua&Sapone in gara-3 dei quarti

AUGUSTA – Maritime Augusta fuori ai quarti finale dei play-off scudetto. Il 5-2 inflitto ai pescaresi dell’Acqua&Sapone a Montesilvano in gara-1 (1 maggio) è stato ribaltato da due poker consecutivi dei dominatori della regular season, 0-4 al Palajonio (4 maggio) e, questo martedì sera, 1-4 a Montesilvano.

Il Maritime Augusta, da matricola della Serie A, ha sognato l’accesso alla semifinale dopo gara-1 ed è stato in partita per una buona mezzora anche nella serata decisiva contro i favoriti alla vittoria finale, pure quando si è trovato in inferiorità numerica ad un certo punto della sfida, senza mai arrendersi.

Al coach Everton Batata e alla squadra c’è poco da rimproverare, qualificati ai play-off grazie all’ultimo posto disponibile, dopo il ridimensionamento del roster in dicembre, e comunque per larghi tratti anche di quest’ultima gara alla pari dei campionissimi.

Nel primo tempo, buona la partenza del Maritime Augusta con un quintetto composto da Dal Cin, Bissoni, Selucio, Simi e Crema e una conclusione dopo pochissimi secondi respinta da Mammarella. Poi, coach Everton gioca la carta del portiere di movimento, questa volta Zanchetta, soluzione già provata sia in gara-1 che in gara-2. Risponde bene l’Acqua&Sapone. Lima da calcio d’angolo serve Murilo che con il mancino buca Dal Cin e porta in vantaggio i suoi (1-0, 09’21”). Lungo fraseggio con il portiere di movimento per il Maritime: palla per Simi, palla a Crema che liscia il tiro, la sfera che finisce a Bissoni che da pochi passi calcia a lato. Poi Pedrinho che spazza l’area di rigore e trova Simi che sfiora il pari. Attacca l’Acqua&Sapone: Cuzzolino con un diagonale cerca e trova Calderolli che la gira, ma trova l’esterno della rete. Infine, ancora ripetuti scambi con il portiere di movimento, scarico per Selucio che conclude con la punta: pronta la risposta di Mammarella, con la prima frazione che volge al termine.

Il secondo tempo inizia subito con Zanchetta con la maglia da portiere di movimento, ma per pochissimo Calderolli non centra il raddoppio con la porta sguarnita. Break del Maritime Augusta con Pedrinho che corre veloce, si presenta di fronte a Mammarella ma non riesce a superarlo, quindi ripartenza Acqua&Sapone con De Oliveira che servito segna il raddoppio (2-0, 07’42”). Padroni di casa vicini al terzo gol con la giocata in bello stile di Lukaian, che al volo scheggia il palo: terzo gol che arriva poco dopo, con la sfortunata e decisiva deviazione di Crema che inganna Dal Cin (3-0, 11’42”). Calderolli sfrutta un potenziale 2 vs 1 senza portiere, Pedrinho prova ad opporsi, secondo l’arbitro in maniera scorretta: fallo da ultimo uomo e cartellino rosso per il numero ventuno biancoblù. Poi Crema con il mancino, Mammarella respinge, ma Zanchetta insacca (3-1, 16’40”). La gara, però, vive un’ultima fiammata: Calderolli parte in contropiede e serve Ercolessi che da pochi metri chiude i conti (4-1, 18’15”).

L’Acqua&Sapone si qualifica alla semifinale dei play-off scudetto, ma applausi del palazzetto dello sport pescarese anche per il Maritime Augusta che, da matricola, sfiora l’impresa.


getfluence.com
In alto