Sport

Calcio a 5, Serie A, il Maritime Augusta cede alla capolista ma festeggia accesso playoff e prestazione

AUGUSTA – Il Maritime Augusta si qualifica matematicamente ai playoff scudetto con una giornata d’anticipo nonostante la quarta sconfitta consecutiva in campionato. Una sconfitta, questa volta, con più luci che ombre, dato che ieri sera al Palajonio la squadra biancoblù ha ricevuto la capolista Acqua&sapone, che ha ribaltato il parziale del primo tempo vincendo di misura per 3 a 2.

Proprio in chiave playoff, la prestazione degli uomini di Everton produce ottimismo, come sancito dagli applausi finali del pubblico di casa. Brucia meno, pertanto, l’arretramento in classifica al 7° posto, in condominio con i trevigiani del Came Dosson, capaci di quattro vittorie consecutive nelle ultime quattro gare.

La gara del Palajonio racconta un primo tempo per il Maritime all’altezza dell’avvio del campionato, impensierendo più volte Mammarella e passando in vantaggio con Xuxa Zanchetta, al suo settimo gol in regular season. La risposta dell’Acqua&sapone c’è, ma i giocatori di Everton riescono ad imbrigliare quelli di Tino Perez, ripartendo più volte in maniera pericolosa, come nel caso del raddoppio di Lipe Follador, mancino di mezzo esterno di precisione chirurgica, traiettoria che disegna il cammino della formazione biancoblù. Ad incorniciare una prima frazione da applausi, le parate ai limiti della gravità di Carlos Dal Cin, che chiude la saracinesca e consente al Maritime di rientrare negli spogliatoi sul 2-0.

Nella ripresa, Tino Perez mette mano alla lavagnetta e schiera Calderolli in posizione di portiere di movimento, e la partita cambia: Murilo la riapre praticamente subito, l’Acqua&sapone pareggia con l’autorete di Bissoni e passa, infine, con il secondo centro in partita di Murilo. Nel finale Everton risponde con la stessa carta, inserendo Zanchetta come portiere di movimento e il Maritime va a pochi centimetri dal pari, in più di un’occasione, ma la partita si chiude sul 2-3.

Il Palajonio può applaudire entrambe le squadre: gli ospiti conquistano il primo posto aritmetico in campionato per prima volta nella loro storia. Storia, anche quella che ha scritto il Maritime in una serata unica: con la débacle interna del Civitella, gli uomini di Everton staccano il pass per i playoff scudetto con una giornata d’anticipo rispetto alla fine. E da matricola, dopo una prestazione simile, ha tutto il diritto di sognare in grande.

È stata una gran bella partita. Mi dispiace per il risultato, ma sono contento per l’impegno che hanno messo in campo i ragazzi perché riuscire ad andare in vantaggio con l’Acqua&sapone per 2-0 non è facile. Noi ci siamo riusciti”, commenta il coach Everton Batata. Che è particolarmente speranzoso riguardo al prossimo obiettivo: “Abbiamo meritato a qualificazione ai playoff, e penso che daremo del filo da torcere a chiunque, con lo spirito di oggi: veniamo da diverse partite giocate molto bene. Purtroppo i risultati non arrivano, ma le prestazioni ci sono e sono buone”.

Prossima e ultima gara della regular season in trasferta contro il Real Rieti, che ha agganciato il Napoli al terzo posto, importante per gli augustani per definire il posizionamento utile per i playoff.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto