News

Calcio amatoriale per beneficenza, quasi duemila euro alla Lilt col torneo “Oxford vs Cambridge” griffato CR7

AUGUSTA – Rispettando gli intendimenti annunciati nella sala parrocchiale della chiesa di San Giuseppe Innografo, il tradizionale torneo di calcio amatoriale per beneficenza chiamato “Oxford vs Cambridge“, quest’anno primo memorial “Mimmo Pappalardo”, è riuscito ancora una volta a coinvolgere, a divertire e a fare beneficenza concreta nel giorno della vigilia di Natale.

Sul campo del “Megarello“, si sono sfidate quattro squadre (bianconera, nerazzurra, rossonera, azzurra), con la partecipazione di un centinaio di calciatori amatori, giovani in attività e vecchie glorie del calcio cittadino. La vittoria è andata alla formazione con i colori sociali nerazzurri, che in finale sui rossoneri ha prevalso solo dopo i calci di rigore, per 8 a 7.

Il torneo ideato e organizzato da Angelo Pasqua, consigliere comunale, si prefigge di raccogliere fondi attraverso la vendita delle divise di calcio, grazie alla sponsorizzazione di privati e dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale, da devolvere ad associazioni del territorio. L’Adsp, quest’anno, ha deciso contestualmente di donare 90 tute a due associazioni che si occupano di disabilità, segnatamente l’Asd Nuova Augusta presieduta da Jano Mazziotta e l’associazione “20 novembre 1989” di cui l’augustano Sebastiano Amenta è vicepresidente.

Destinataria dei fondi raccolti, 1.900 euro, la Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori, presieduta a livello provinciale da Mario Lazzaro e con la delegazione locale che vede responsabile Rosaria Russo e per gli eventi Lina Siracusa. È stata scelta la Lilt, come ha affermato Pasqua, “per onorare la memoria di Mimmo Pappalardo, grande sostenitore di questo evento dalle prime edizioni, venuto a mancare qualche mese fa, e per ribadire quanto importante sia la prevenzione nel nostro territorio“.

inserzioni

Quest’edizione di “Oxford vs Cambridge” ha visto anche l’estrazione di una maglia originale numero 7 firmata dal cinque volte Pallone d’oro, Cristiano Ronaldo, il fenomeno portoghese approdato alla Juventus la scorsa estate, che l’ha indossata nella recente sfida con l’Inter: una ulteriore occasione per incrementare i fondi da devolvere alla Lilt.

Voglio ringraziare tutti i partecipanti che con grande entusiasmo hanno reso possibile tale risultato, tutto lo staff che mi collabora con spirito di sacrificio e dedizione per l’organizzazione, la Lilt che ha voluto omaggiare la famiglia Pappalardo con una targa ricordo per questo memorial, il mio amico Biagio Tribulato per essermi sempre vicino in tutte le iniziative“, ha detto a margine dell’iniziativa Angelo Pasqua.


inserzioni inserzioni
In alto