Sport

Calcio, Promozione, Megara al terzo pari consecutivo ma resta 2°. Costa: “Prossima gara è da vincere obbligatoriamente”

AUGUSTA – Terzo pareggio consecutivo per il Megara del direttore generale Ciccio Francica, che domenica contro il Floridia, sul sintetico di Avola, non va oltre uno 0-0 che rallenta solo in parte la corsa verso la vetta, permettendo ai neroverdi comunque di mantenere il secondo posto in classifica.

I ragazzi di mister Di Maria conquistano un altro punto importante in una trasferta delicata, contro una formazione determinata, a 14 punti, che vuole al più presto inserirsi nella griglia playoff. Ancora una gara dall’elevato tasso agonistico per capitan Carbonaro e compagni, che ha visto di fronte due squadre che si conoscono bene, visto il doppio confronto che le ha viste già rivali in Coppa Italia lo scorso mese.

C’è rammarico per i 3 punti mancati contro il Floridia – dice il direttore sportivo Gaetano D’Augusta abbiamo creato tante occasioni da rete non concretizzate a dovere. Sono comunque fiducioso per il prosieguo della stagione e il calendario ci dà una mano, visto che nelle prossime due giornate saremo impegnati in casa con l’Atletico Scicli e successivamente con il Siracusa Calcio”.

Uno dei protagonisti indiscussi dell’ottimo inizio di stagione dei megaresi è sicuramente Alessio Costa (nella foto di copertina), centrocampista classe 1991, nato e cresciuto calcisticamente ad Avola, con la maglia della sua città ha collezionato diverse presenze in Promozione ed Eccellenza, riuscendo la scorsa stagione a tornare nella massima serie regionale per battagliare ed essere tra i protagonisti della salvezza a Rosolini.

inserzioni

Ho scelto di abbracciare il progetto Megara – spiega Costa – per la serietà che ho visto dal primo giorno nelle persone che lo compongono, come il ds D’Augusta e mister Di Maria. Mi trovo benissimo qui e abbiamo un grande gruppo che proverà ad arrivare il più in alto possibile c’entrare l’obiettivo“.

La prossima partita contro l’Atletico Scicli – aggiunge il centrocampista neroverde – è da vincere obbligatoriamente, poi penseremo al Siracusa, gara dal grande fascino visto il valore di entrambe le squadre”.

Sebastiano Salemi


inserzioni inserzioni
In alto