Cronaca

Dai domiciliari al carcere quarantaquattrenne augustano

AUGUSTA – Ieri, i carabinieri di Augusta hanno eseguito un’ordinanza di aggravamento della misura degli arresti domiciliari con quella più afflittiva della custodia in carcere, precisamente nell’istituto di pena di Cavadonna, nei confronti del quarantaquattrenne augustano Antonino Lanzafame.

Quest’ultimo era stato arrestato una decina di giorni fa per evasione dai domiciliari, trovato dai carabinieri nei pressi di via Buozzi, alla Borgata, in evidente stato di agitazione, mentre brandeggiava un coltello da cucina di 40 centimetri e inveiva animatamente nei confronti dei condomini della palazzina attigua alla propria.

In quella circostanza, il quarantaquattrenne era stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.


inserzioni inserzioni
In alto