pubblicità elettorale
Archivio

Dura replica del M5s: da minoranza “divisa” solo “illazioni”

consiglieri-comunali-m5s-maggioranza-augusta-1AUGUSTA – Ieri i dodici consiglieri comunali di opposizione, in una nota congiunta, commentavano le dimissioni di Marco Patti, attribuendo al gesto un significato politico e alludendo a una più estesa crisi interna alla maggioranza. Non si è fatta attendere la replica dei 5 Stelle, affidata a un comunicato stampa del movimento cittadino.

Nel titolo, “generatori automatici di illazioni“, lo spirito del comunicato, nel quale si premette: “Non passa giorno che i consiglieri di minoranza escano con comunicati stampa pieni di illazioni e sentito dire, neanche fossero dal parrucchiere“.

Il M5s torna sulle dimissioni dell’ormai ex Presidente del Consiglio: “Ci spiace constatare che, di fronte ad un scelta sofferta da parte di Marco Patti, inizi una girandola di pettegolezzi che non fanno altro, se mai ce ne fosse bisogno, di misurare lo spessore politico di una minoranza alla sbaraglio“.

E, nel merito, attacca duramente i consiglieri comunali di minoranza: “Talmente abituati ad una certa politica di compromessi e accordi sottobanco che, di fronte ad una scelta umana così chiara e limpida, dimostrazione di un senso di responsabilità ed etica fuori dai loro canoni, nonostante le dichiarazione rese dagli stessi all’indomani, tutte dichiarazioni di apprezzamento alla persona, stamane, forse per riempire il tempo libero, dichiarano una sequela di ardite e fantasiose teorie politiche; roba che Machiavelli in confronto è un pivello“.

Per i 5 Stelle l’interpretazione del gesto sarebbe univoca: “Marco Patti ha deciso per motivi personali di dimettersi e restare consigliere comunale del Movimento 5 stelle, parte integrante di un progetto che insieme a tutti gli altri consiglieri ed alla Giunta porteranno a termine“.

Esprimono perplessità sulla dichiarata compattezza della minoranza: “Alla minoranza non resta che dimenarsi e alzare polveroni mediatici essendo, nei fatti, divisa politicamente; prova ne è il fatto che consiglieri eletti in liste appartenenti alla stessa coalizione hanno formato gruppi consiliari diversi, dimostrando concretamente quanto fosse condiviso il progetto politico-amministrativo che proponevano o quanto è paradossale la stretta vicinanza tra consiglieri, già presenti nella passata amministrazione, in opposti schieramenti, e che adesso camminano a braccetto, condividendo ogni iniziativa, dopo anni di feroce pseudo-opposizione“.

Infine l’ulteriore affondo: “Ci pare proprio che questa opposizione, formata dalle più variegate estrazioni politiche, molte volte in contrasto tra loro, ma solo a parole, sia unita solamente da una pervicace voglia di screditare e gettare fango, senza una minima idea progettuale; il dato di fatto, politico ed elettorale, è che il Movimento 5 stelle ha diciotto consiglieri comunali, un programma da portare avanti e tutta la voglia di lasciare il palcoscenico mediatico a chi, privo di ogni intento costruttivo, impiega il suo tempo a pensare alla prossima conferenza stampa“.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto