News

Giordani, Licitra e i talenti della Yap fanno il pieno di applausi nel cuore di Augusta

AUGUSTA – Una domenica sera di agosto di grande musica e partecipazione nel cuore del centro storico, in piazza Duomo, ultima tappa del cartellone estivo offerto alla Città dal tenore augustano Marcello Guagliardo-Giordani e dalla sua accademia musicale Yap (Young artists plus). “Yap we rock!” il titolo, indicazione chiara anche del genere musicale proposto, assolutamente inedito per Giordani.

Lorenzo Licitra e Marcello Giordani

L’ospite d’eccezione è stato il giovane cantante ragusano Lorenzo Licitra, passato dalla lirica al pop, che lo scorso dicembre ha vinto l’undicesima edizione del talent show musicale X Factor, in onda su Sky uno, sotto la supervisione della celebre produttrice discografica Mara Maionchi, e ieri sera accompagnato alla tastiera da Peppe Arezzo.

A condurre la serata Antonio Conticello, altra eccellenza augustana, già produttore di format televisivi nazionali, nonché regista e scrittore. Mentre il tappeto sonoro per gli artisti che si sono esibiti sul palco, allestito sul sagrato del Duomo, è stato assicurato dalla qualità della Yap music band, composta da Peppe Amara al basso, Michele Guagliardo quale vocalist, Salvo Maglitto alla chitarra, Paolo Scuto alla batteria e Fabio Vinci alla tastiera.

Due i momenti di Lorenzo Licitra, il primo nel nucleo del concerto, per il quale ha proposto il suo pezzo di successo In the name of love e le interpretazioni di …E vui durmiti ancora! di Formisano-Calì, Million reasons di Lady Gaga e Who wants to live forever dei Queen, che impressionò giuria e pubblico di X Factor. Il secondo momento è stato l’atteso duetto con Giordani, sul brano Caruso di Lucio Dalla.

A cavallo dell’attesa performance di Licitra e prima dell’annunciato duetto con Giordani, si sono succedute sul palco voci femminili di spessore tra promesse e artiste affermate, quali Chiara Gigliottino, Giulia Padova, Giorgia Fazio, Erminia Garufi, Francesca Cappitta, Giordana Petralia (che ha pure suonato l’arpa nella reinterpretazione di due celebri tracce internazionali), Valentina Marino (che ha anche duettato con Giordani in Miserere di Zucchero), Adelaide Cavallaro. Inoltre, Michele Guagliardo, giovane cantante, figlio d’arte, che ha trovato il suo percorso musicale nei generi pop e rock, ha duettato per la prima volta in pubblico con il padre Marcello sulle note di It’s a man’s man’s man’s world di James Brown.

Tra le grandi sorprese della serata, il tenore Marcello Giordani ha saputo deliziare la platea con Comme d’habitude, canzone francese di Claude François che Paul Anka adattò in inglese con il titolo My way per la celebre interpretazione di Frank Sinatra.

L’evento, sponsorizzato da privati e dal Comitato commercianti Augusta, è stato dedicato da Marcello Giordani alla memoria di Claudio Castobello, il medico siracusano, presidente provinciale della Lilt, scomparso prematuramente lo scorso 9 agosto. Presenti in prima fila il sindaco Cettina Di Pietro e l’assessore alla cultura Giusy Sirena. La sicurezza della serata è stata garantita dalle forze dell’ordine, dalla polizia municipale, oltre che dai volontari della Misericordia di Augusta e del gruppo comunale di protezione civile.


In alto