Archivio

Il Sindaco non ci sta e precisa punto per punto

Cettina Di Pietro Sindaco M5S di Augusta

Cettina Di Pietro Sindaco M5S di AugustaAUGUSTA – Il sindaco Di Pietro ha invitato formalmente i consiglieri delle opposizioni ad “una opposizione seria e responsabile“. Il Sindaco ha affidato la sua presa di posizione ad un comunicato stampa istituzionale trasmesso dall’Ufficio di Gabinetto, oltre alla contestuale pubblicazione sui social network. Lamenta attacchi politici da parte dell’opposizione sulla deliberazione del dissesto finanziario, diffondendo le precisazioni che riporteremo qui di seguito, “al fine di fare luce sulla distorta informazione che si sta fornendo ai cittadini, con specifico riferimento alle recenti dichiarazioni promanate dal consigliere Triberio, anche nella veste di Segretario del locale Circolo Pd, ed a quelle dei consiglieri Pasqua e Tribulato“.

Le prime precisazioni riguardano le motivazioni espresse da certi consiglieri di opposizione che hanno votato contro la deliberazione del dissesto finanziario. Il Sindaco respinge le “accuse di scarsa trasparenza e mancato coinvolgimento del Consiglio comunale” da parte dell’Amministrazione, e rivela: “Qualche giorno prima della seduta consiliare, precisamente il 27 luglio, su istanza specifica di sette consiglieri dell’opposizione, con invito ai rimanenti ventitré, si è tenuto un incontro presso il salone di rappresentanza del Comune, nel quale il Sindaco, l’Assessore al Bilancio, il Responsabile del III Settore, il Segretario Comunale e l’ex Sovraordinato (che, nominato dalla Commissione Straordinaria, aveva curato la proposizione del piano di riequilibrio) sono stati disponibili a chiarire ai consiglieri presenti tutti gli aspetti relativi al dissesto finanziario e le ragioni che avevano determinato questa Amministrazione ad intraprendere questa scelta“.

Fa seguire le precisazioni riguardo agli stessi voti contrari, in questo passaggio in riferimento alla immediata esecutività della deliberazione di dissesto, spiegando che “pur essendo a conoscenza del fatto che la stessa era finalizzata a poter accedere al “Fondo straordinario per compensare gli squilibri finanziari delle autonomie locali derivante dall’abrogazione delle norme recanti misure in favore dei lavoratori socialmente utili”, reso disponibile solo per quei Comuni che dichiaravano il dissesto entro il 31 luglio“. Secondo il Sindaco, “detto voto contrario, dimostra il mancato interesse di nove consiglieri dell’opposizione circa le sorti economiche dei precari“.

Poi replica, menzionandoli ancora, ai due consiglieri della lista civica “Attivamente” Tribulato e Pasqua, che avevano rilevato il mancato invio della richiesta di accesso ai fondi relativi presso l’Assessorato regionale. Spiega di aver appreso dagli uffici comunali competenti che “la Regione debba ancora pubblicare una nuova circolare con la procedura e gli schemi di domanda per i Comuni che, come il nostro, hanno dichiarato il dissesto entro il 31 luglio ai sensi dell’art. 1 della L.R. n. 12/2015; ciò nondimeno, i nostri uffici hanno già inoltrato comunicazione di dichiarazione di dissesto finanziario e richiesta di accesso al fondo, in attesa che venga ufficialmente indicata la procedura da seguire“.

inserzioni

Replicando anche circa la comunicata sospensione dell’attività di ricevimento, sulla quale precisa: “Allo stato continuo a ricevere presso il mio ufficio e sto smaltendo gli appuntamenti già richiesti, spostando al 16 (settembre, ndr) i nuovi che verranno richiesti“.

Infine, quanto alla dichiarazione del consigliere Triberio circa l’utilità dell’assessorato al Bilancio con la imminente gestione commissariale, sottolinea: “Questa Amministrazione non è certo tenuta a dare lezioni di diritto ai consiglieri, ma invita gli stessi ad una attenta lettura del Tuel (Testo unico enti locali) al fine di verificare la necessità di mantenere detto assessorato per gli incombenti che riguardano questa Amministrazione e che sono sottratti alle competenze della Commissione che verrà nominata per il dissesto, e di evitare di fornire informazioni non corrette; inoltre, si rammenta che le deleghe dell’assessore in argomento riguardano anche lo Sviluppo economico“.


archeoclubmegarahyblaea
In alto