News

Parcheggio selvaggio al “Muscatello”, auspicate contromisure

AUGUSTA – Nuovo Pronto soccorso, che sembra finalmente adeguato alle esigenze della collettività, vecchi vizi, almeno di certi utenti. Questa volta la reprimenda della locale sezione del Tribunale per i diritti del malato, di cui è responsabile Domenico Fruciano, non è rivolta all’indirizzo dei dirigenti dell’Azienda, bensì degli utenti che parcheggiano proprio lungo la corsia che dall’ingresso conduce al nuovo Pronto soccorso.

Fruciano ricorda che negli anni passati gli utenti lamentavano la carenza di posti auto all’interno della struttura, nella quale vi era un’area parcheggio inaccessibile, spiega, a causa di un contenzioso tra la direzione generale di allora dell’Azienda e l’impresa esecutrice dei lavori.

Dopo le tante sollecitazioni fatte dal Tribunale per i diritti del malato alla direzione generale, a tutela del presidio, quest’ultima si impegnò a far rimuovere la lunga catena che impediva l’accesso“, aggiunge.

Quindi, tornando al presente, Fruciano denuncia: “Ma il pigro utente, infrangendo le buone regole, continua a parcheggiare dove ritiene e nonostante i due cancelli aperti, uno per l’entrata, l’altro per l’uscita, preferisce prendere la via più breve. Non ci siamo, da poco il Pronto soccorso è stato trasferito nella nuova ala, il migliore della provincia, mentre il pigro utente parcheggia nella corsia di entrata, lasciando a malapena lo spazio per i mezzi di soccorso, ed esce pure in controsenso nonostante i divieti e le segnalazioni“.

Conclude: “Il Tdm darà suggerimenti alla direzione sanitaria per porre fine alla pigrizia dell’utente. Non creiamo difficoltà o intralci a chi lavora per la nostra salute. Rispettiamo l’Ospedale!“.


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto