News

“Pezzi di Augusta” tra denuncia e speranza, premiati gli scatti vincitori del concorso di “Destinazione futuro”

AUGUSTA – La prospettiva è doppia quando l’occhio fotografico osserva gli spazi niente affatto scontati della città e, con attenzione minuziosa, sa mettere a fuoco aspetti tra loro contrastanti, nel pieno connubio tra il fascino e l’abbandono. Al concorso “Pezzi di Augusta” promosso dall’associazione politico-culturale “Destinazione futuro” erano esclusi i professionisti della fotografia ma gli scatti vincitori, su bellezza e degrado, sono risultati comunque suggestivi. E da ieri sera, momento della premiazione del concorso, fino alle ore 19 di questo sabato, si possono ammirare nell’androne di palazzo Vinci, in via Principe Umberto 230.

In occasione della cerimonia che ha chiuso il concorso, i referenti dell’associazione, Andrea Lombardo e Federica Giangrande, a nome del gruppo di giovani, hanno presentato le attività di promozione svolte in questi mesi per la sensibilizzazione della cittadinanza, e degli studenti in particolare, rispetto al patrimonio monumentale e artistico cittadino.

Trenta i partecipanti all’iniziativa fotografica, che hanno proposto quindi sessanta scatti, come da regolamento, che prevedeva l’invio di una foto che ritraesse le bellezze e un’altra che evidenziasse gli angoli di degrado del territorio. La giuria è stata composta da Enzo Quartarone (fotografo professionista), Marina Valenti (pittrice), Angela Caudullo (esperta di comunicazione) e Federico Roggio (giovane foto-amatore dell’associazione “Destinazione futuro”). Quartarone ha parlato di “nuove promesse per la fotografia, che sicuramente tra tante forme d’arte è quella che ad Augusta ha più bisogno di essere incentivata“.

Una città tra luci e ombre quella inquadrata negli scatti. In merito, è stato evidenziato come nella percezione di diversi partecipanti il degrado sia stato incarnato dall’ex piscina comunale, abbandonata da anni e in attesa di demolizione.

inserzioni

I premi, consistenti in buoni del valore complessivo di circa mille euro, sono stati assicurati grazie al supporto economico di sponsor privati e all’adesione di alcuni negozi come punti vendita in cui spendere i buoni-premio riservati ai vincitori delle due categorie, “Giovani e Adulti” e “Under 13”.

A tutti, a turno, è stato consegnato un attestato di partecipazione. Premiati della categoria “Under 13” sono stati Marco Sorbello e Marta Innao, in ordine, primo e secondo classificato, vincitori rispettivamente di una bicicletta donata da uno sponsor e di un buono da 50 euro.

Passando poi al podio della categoria “Giovani e Adulti”, ecco i premiati dal terzo al primo posto: Enrico Petracca terzo classificato vincitore di un buono da 100 euro; Delia Riso, al secondo posto, che ha ricevuto un assegno di 250 euro; Cristina Gattuso, vincitrice assoluta, a cui è stato consegnato il primo premio pari a 400 euro.

È quindi intervenuto il consigliere comunale Giuseppe Di Mare, a cui è vicina l’associazione politico-culturale, ringraziando i presenti e gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, sottolineando tra le finalità associative quella del rilancio del centro storico.

Alessandra Peluso


archeoclubmegarahyblaea
In alto