Sport

Prima categoria, Sporting Augusta campione d’inverno: i primi bilanci

AUGUSTA – È terminato il girone di andata del campionato di calcio di Prima categoria, il torneo si ferma, con la ripresa in programma domenica 8 gennaio, ed è tempo di primi bilanci.

Quello dello Sporting riassume una prima parte di stagione straordinaria. I “numeri” dei neroverdi sono eloquenti ed hanno persino superato le aspettative della vigilia. La corazzata Sporting Augusta è campione d’inverno, con il primo posto con tre punti di margine sulle seconde (Erg e Floridia). Vanta il migliore attacco del campionato (ed uno dei migliori in assoluto di tutti i gironi) con 34 reti ed il capocannoniere del girone, Indelicato, con 11 gol. Ha una serie impressionante di successi interni consecutivi (ben 14); inoltre prosegue l’imbattibilità casalinga da sempre, non avendo mai perso in casa nelle 27 gare giocate nei tre campionati sinora disputati: 23 vittorie e 4 pareggi, con 76 gol segnati e 23 subiti. Da segnalare, è in piena corsa anche in Coppa Sicilia, dove dovrà superare gli ultimi due turni eliminatori, per accedere alla finale.

Numeri da record, che tuttavia non esaltano i vertici societari. “Il nostro progetto iniziato nel 2014 in Terza categoria va avanti – afferma il presidente Massimo Casertano con l’impegno e la passione di tutti nostri dirigenti. Stiamo facendo bene ma non abbiamo vinto nulla: i bilanci li faremo a fine stagione. Indubbiamente ciò che abbiamo espresso sino a questo momento ci stimola e ci conforta per proseguire verso i nostri obiettivi. È il frutto di una organizzazione tecnica e societaria: si lavora alacremente e serenamente, ogni giorno con entusiasmo e tanti sacrifici. Vedremo…“.

Nel mercato di dicembre la società ha potenziato ulteriormente una squadra già forte e competitiva, con l’innesto di altri sei ottimi elementi, provenienti tutti dalle categorie superiori. Ma l’acquisto migliore, dicono in società, è sicuramente il tecnico, Pippo Zarbano.

inserzioni

Un grande motivatore – afferma il presidente onorario Angelo Santanello, un allenatore competente che non trascura nulla e lavora con grande impegno e passione. Siamo soddisfatti del suo arrivo, a prescindere dai risultati che conseguiamo. Per quanto concerne la squadra, abbiamo operato nel miglior modo possibile per completarla. Ma siamo consapevoli che vincere un campionato dipende anche da altri fattori, che esulano dall’aspetto tecnico. E poi ci sono almeno altre tre squadre altrettanto competitive con cui dovremo lottare sino alla fine. Avere svolto un buon lavoro sin qui ci da la serenità necessaria per attendere il verdetto del campo, qualunque esso sia. Non sarà facile spuntarla, ma abbiamo il dovere di provarci“.

Lo Sporting intanto non andrà in vacanza: Zarbano ha preparato un fitto calendario di sedute durante la pausa. Evidentemente si intende riprendere subito la corsa verso il grande obiettivo. Nessuno lo dice ma tutti lo sognano.


inserzioni inserzioni
In alto