News

Raffinata conferenza Kiwanis sulle parole che hanno segnato il Novecento

AUGUSTA – Nel sontuoso salone di rappresentanza del Circolo Unione in piazza Duomo, messo a disposizione dalla presidente Gaetana Bruno, venerdì scorso, 9 giugno, il Kiwanis cittadino ha organizzato un raffinato incontro dal titolo “Gli uomini. Le donne. Le parole del XX secolo che hanno segnato la nostra vita“.

La conferenza ha visto protagonista un gentiluomo d’altri tempi, Giuseppe Schembari Impellizzeri, 81enne kiwaniano catanese, con ascendenze ragusane, funzionario di banca in pensione con due grandi passioni coltivate sin dalla tenera età: la storia e la musica. Schembari non è stato il classico ospite forestiero che fa le sue apparizioni e poi va via. Schembari conosceva e conosce Augusta per via della moglie augustana e da tempo desiderava tenere un incontro con l’intellighenzia augustana.

Ciò è avvenuto grazie ai buoni uffici del presidente del club augustano Domenico Morello e del luogotenente governatore distrettuale dello stesso club Gaetano Paolo Russotto, i quali, ovviamente, hanno porto i loro saluti, dopo l’introduzione del cerimoniere Antonello Forestiere, che ha letto il curriculum vitae di Giuseppe Schembari.

Schembari ha intrattenuto l’uditorio per oltre un’ora leggendo un florilegio di medaglioni, da lui stesso preparati, di uomini e donne italiani che hanno lasciato un’impronta durevole nel cosiddetto secolo breve, il Novecento. Dopo il florilegio storico-memoriale, Schembari ha deliziato il pubblico, eseguendo al pianoforte una miscellanea di musiche composte dal grande Charlie Chaplin per alcuni dei suoi film più celebrati, come Luci della ribalta e La contessa di Hong Kong.


scuolaopenday
In alto