News

Relitto della morte, iniziative Comitato 18 aprile e politica per la permanenza ad Augusta

AUGUSTA – Ieri mattina alla Prefettura di Siracusa si è tenuto un incontro tra i rappresentanti del “Comitato 18 aprile” e il capo di gabinetto della Prefettura, Giuseppa Maria Spampinato, nel quale è stato affrontata la richiesta del Comitato di mantenere ad Augusta il “relitto della morte“, il peschereccio in cui perirono, nel naufragio del 18 aprile 2015 al largo delle coste libiche, circa 700 migranti.

Il governo Gentiloni ha stanziato nell’ultima legge di bilancio 600 mila euro (oltre ai circa 22 milioni di euro spesi per il recupero e le operazioni successive, secondo fonti di stampa nazionale) per trasferirlo ed esporlo definitivamente all’Università statale di Milano. Un piano che chiuderebbe ogni porta all’iniziativa avanzata dal Comitato, di cui è portavoce Cettina Saraceno, formato da Cgil, Legambiente e alcuni parroci, di realizzare il “Giardino della memoria” nella chiesa all’aperto del Monte, nel ricordo di tutte le vittime del mare e per alimentare la solidarietà e l’accoglienza.

Secondo quanto reso noto dal Comitato, il capo di gabinetto della Prefettura ha rassicurato che il prefetto Giuseppe Castaldo “segue da vicino la vicenda” e che “rappresenterà alle istituzioni  competenti le legittime richieste del Comitato così come aveva fatto, in passato, anche l’ex prefetto di Siracusa, Armando Gradone, che già si era espresso in maniera favorevole sul mantenimento ad Augusta del relitto“.

L’iniziativa del “Comitato 18 aprile”, intrapresa nell’agosto del 2016, trovò da subito il sostegno del sindaco pentastellato Cettina Di Pietro, che inviò una lettera pro “Giardino della memoria” all’allora governo Renzi, reiterata qualche giorno fa al premier Gentiloni e al governatore Musumeci, ed ha visto nell’ultima seduta di Consiglio comunale l’approvazione all’unanimità dei consiglieri presenti della mozione presentata da Giancarlo Triberio e Franco Lisitano perché il relitto resti ad Augusta “come arricchimento del patrimonio museale della città e culturale dell’intera Regione“. In questa direzione, la settimana scorsa, è stata presentata anche un’interrogazione a risposta scritta al governo Musumeci dal deputato regionale della lista Centopassi, Claudio Fava, preceduta dall’interrogazione alla Camera della deputata Pd, Sofia Amoddio, in dissenso con il gruppo parlamentare di appartenenza.

Il Comitato 18 aprile – si legge nel comunicato – prende atto, con soddisfazione, dell’impegno profuso dal prefetto di Siracusa Giuseppe Castaldo, del sindaco di Augusta Cettina Di Pietro, del deputato regionale Claudio Fava, che ha recentemente presentato un’interrogazione al presidente della Regione, e all’assessore regionale alla Cultura, del Consiglio comunale di Augusta che ha approvato, all’unanimità dei presenti,  la mozione di indirizzo presentata in aula dai consiglieri Giancarlo Triberio e Franco Lisitano“.


nuovaacropoli nuovaacropoli
In alto