Cronaca

Rimesso in libertà marittimo augustano accusato di furto di gasolio

AUGUSTA – Il Gip del Tribunale di Siracusa Giuseppe Tripi, all’esito dell’interrogatorio reso al suo cospetto da parte del quarantaquattrenne augustano F.P., arrestato il 13 febbraio dalla Guardia di Finanza di Augusta con l’accusa di aver sottratto carburante alla ditta presso cui lavorava, ha convalidato l’arresto ma ha disposto la remissione in libertà del marittimo.

A seguito di appostamenti e controlli effettuati nell’area portuale di Augusta, una pattuglia di finanzieri scovava all’interno dell’auto di F.P., dipendente di una società operante nello scalo marittimo megarese, alcuni contenitori di gasolio presumibilmente sottratti a bordo di uno dei mezzi navali della ditta. Inoltre, nel garage dell’abitazione del fermato, venivano sequestrati quasi 1.700 litri di gasolio di illecita provenienza.

L’incensuratezza dell’indagato ed il suo atteggiamento collaborativo hanno indotto l’Autorità giudiziaria procedente a concedergli prima gli arresti domiciliari e ora la libertà provvisoria.


getfluence.com
In alto