News

Si conclude al “Ruiz” la lunga settimana dedicata alla memoria della Shoah

AUGUSTA – Per oltre una settimana, studenti e docenti dell’Istituto superiore “Arangio Ruiz”, coordinati dalla dirigente scolastica Maria Concetta Castorina, si sono impegnati nella organizzazione di momenti di riflessione, fatti di letture, filmati e discussioni in classe, che hanno scandito la mattina del 27 gennaio e poi trovato spazio in due giorni successivi in occasione di assemblee studentesche partecipate e condivise per non dimenticare un momento buio della storia.

Come noto, il 27 gennaio – data in cui nel 1945, alle ore 11,54, le truppe alleate abbatterono i cancelli liberando il campo di sterminio di Auschwitz – ricorre il “Giorno della memoria”, come istituito dal Parlamento italiano. La legge prevede che, in tale occasione, siano attivate iniziative, in modo particolare nelle scuole, volte ad analizzare le circostanze che hanno dato avvio ad uno dei periodi più oscuri della storia dell’Europa e ad approfondire gli eventi che ne hanno segnato il tragico sviluppo affinché ne venga conservata la memoria.

La trasmissione della memoria fra le generazioni è infatti un dovere morale a cui la scuola non può in alcun modo sottrarsi, tanto più in un’epoca come quella attuale caratterizzata da rapida evoluzione che, modificando profondamente la società e le relazioni umane, mette a rischio il senso della storia e la coscienza collettiva. Anche al fine di evitare che gli errori del passato si ripropongano, seppur in forme diverse, è doveroso ricordare, perché come ammonisce Primo Levi, “le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: se comprendere è impossibile, conoscere è necessario perché ciò che è accaduto può ritornare”.

Venerdì 27, a partire dalle ore 8,30 e ad ogni ora, i rappresentanti di Istituto hanno letto brani di poesie e riflessioni tramite interfono. Alle ore 11,55 insieme ai rappresentanti di Istituto, tutti gli studenti  hanno letto la poesia di Primo Levi “Se questo è un uomo”. Al suono della campana alle ore 12,00, un minuto di silenzio ha unito tutta la comunità scolastica: un minuto di silenzio per vincere l’indifferenza e per non dimenticare.

inserzioni

giorno-memoria-shoah-istituto-ruiz-augusta-2La valorizzazione della dimensione della memoria è continuata anche durante le assemblee d’Istituto nelle giornate di sabato 28 per il biennio e lunedì 30 per il triennio, intitolate appunto “Un percorso per la Shoah. Per non dimenticare”, in cui la prof.ssa Rosanna Bellistri, il comitato studentesco insieme al gruppo d’animazione hanno organizzato uno spettacolo, costituito da più monologhi, proiezioni a tema e dibattiti, finalizzato a far comprendere ancor di più, specialmente ai più piccoli, l’orrore di ciò che è stato.

Da parte dell’Istituto è costante l’impegno per l’educazione dei propri studenti ad una cittadinanza consapevole, non solo del presente, bensì del travagliato percorso dell’uomo attraverso la storia e degli orrori che non dovranno mai più ripetersi.


scuolaopenday
In alto