Politica

Stabilizzazione precari comunali, Fp Cisl sollecita l’amministrazione. Prossimo approdo in consiglio comunale

AUGUSTA – Viene riportata al centro del dibattito politico dalla Funzione pubblica della Cisl la vicenda degli 84 lavoratori precari in forza al Comune, in attesa di stabilizzazione. Che, per il segretario generale della Fp Cisl Ragusa-Siracusa, Daniele Passanisi, è non solo auspicabile ma possibile in quanto la Riforma Madia ne estenderebbe la facoltà anche ai comuni in dissesto finanziario. Inoltre, pare che la questione sarà prevista come ordine del giorno in un prossimo consiglio comunale.

Apprezziamo le intenzioni del sindaco di Augusta e della giunta comunale di avere in programma la stabilizzazione degli 84 dipendenti precari che prestano la loro attività nell’amministrazione, ma rileviamo la necessità impellente di convocare una riunione con le rappresentanze sindacali per definire in maniera compiuta e precisa l’intero iter ed i tempi entro i quali questa intenzione, espressa finora solo a parole attraverso i mass-media, possa tradursi in fatti concreti”. Questo ha ribadito ieri Daniele Passanisi, che ha sollecitato, con una nota inviata giovedì, azioni consequenziali dando avvio alla stabilizzazione.

Dalla data dello scorso 29 dicembre – ha detto Passanisi –, quando è stato tenuto l’ultimo incontro dove la Cisl-Fp ha chiesto di programmare una riunione entro gennaio per discutere sul piano di stabilizzazione dei dipendenti del Comune con contratto a tempo determinato, attendiamo ancora una convocazione da parte dell’amministrazione comunale. Chiediamo adesso di stringere i tempi e definire il piano di stabilizzazione nell’ambito dei contenuti della Riforma Madia, che amplia la platea anche agli enti in dissesto come quello di Augusta”.

La vicenda è arrivata nella conferenza dei capigruppo di ieri pomeriggio, su richiesta avanzata dai consiglieri del gruppo misto, Giuseppe Di Mare, Angelo Pasqua e Biagio Tribulato. Sono state intanto fissate due sedute del consiglio comunale, per i prossimi 25 e 30 gennaio, ma non si ha ancora notizia dell’inserimento della stabilizzazione dei dipendenti precari comunali all’ordine del giorno, che potrebbe slittare a febbraio.


In alto