News

Stazione ferroviaria di Augusta: tratta riaperta, restano chiusi sala d’attesa e servizi

AUGUSTA – Esattamente un mese fa veniva riaperta la tratta ferroviaria Siracusa – Catania, potenziata a seguito di lavori di ammodernamento della linea in particolare tra la stazione di Bicocca e quella di Augusta, effettuati dal 20 giugno al 3 settembre scorsi.

A giugno veniva chiusa all’utenza anche la sala d’attesa della stazione cittadina, per ristrutturazione, con all’interno l’emettitrice automatica dei biglietti. Ma alla riapertura della tratta, avvenuta come da programma il 4 settembre, non è corrisposta però la riapertura della sala d’attesa e del servizio di biglietteria automatica. Sulla porta d’ingresso campeggia ancora l’avviso recante la scritta: “Sala d’attesa chiusa temporaneamente per effettuazione di interventi manutentivi”.

Il Comitato pendolari siciliani – Ciufer ha inviato una lettera alle direzioni regionali di Rfi e Trenitalia e alle autorità comunali, denunciando che “il perdurare di questa situazione sta creando molti disagi all’utenza dei pendolari che, arrivati in stazione, non hanno la possibilità di acquistare i titoli di viaggio, rischiando una eventuale sanzione per l’emissione del biglietto a bordo treno, né un luogo dove poter attendere l’arrivo dei treni“.

Viene richiesto di “conoscere le motivazioni di questa strana chiusura della sala d’attesa“, “tenuto conto che Rete ferroviaria italiana gestore dell’infrastruttura ferroviaria, in questi ultimi dieci anni, ha ridotto i servizi in stazione all’utenza in generale e a maggior ragione a quella pendolare chiudendo in quasi tutte le stazioni, ormai non più presenziate dai dirigenti di movimento (capi stazione), i servizi igienici contestualmente alle sale di attesa“.

Il Comitato e gli utenti della tratta restano in attesa di risposte.


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto