News

Studenti del “Corbino” a lezione di storia e tradizioni pasquali augustane

AUGUSTA – La scuola diventa il luogo ove riappropriarsi dell’identità di cittadini augustani. In questa direzione si susseguono i progetti di conoscenza del territorio promossi dal 2° Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”. Su invito della dirigente scolastica Maria Giovanna Sergi, sono stati illustrati agli alunni gli aspetti peculiari delle tradizioni pasquali della città da Giuseppe Carrabino, presidente della Commissione comunale di Storia patria, nonché appassionato cultore di tradizioni cittadine.

In due specifici incontri, tenuti sabato nei plessi di Brucoli e Campolato, ha trattato il tema della vita-morte, rappresentato unitariamente da un personaggio quale “la serramonaca”, con i suoi molteplici significati espressi dal bianco del lenzuolo, dalla falce e dalle uova simbolo della vita. Un richiamo, inoltre, al dolore di Maria e alle tradizioni della notte del giovedì santo.

Carrabino, a seguito delle due lezioni, ha riferito: “Abbiamo accennato all’attualità di queste espressioni del vissuto del nostro popolo con una puntuale correlazione con gli eventi dei nostri tempi e con altrettanti richiami alle vicende di cronaca che hanno toccato profondamente tante famiglie, con la perdita di giovani vite a causa di incidenti stradali”. Questa correlazione ha permesso a tanti studenti, alcuni di religione diversa da quella cattolica, di confrontarsi sull’universalità di valori e sul dualismo bene-male, vita-morte che non conoscono confini. Ecco perché è importante  far conoscere l’immenso patrimonio materiale e immateriale che caratterizza il ciclo quaresimale e la settimana santa di Augusta.

Oggetto delle lezioni anche il ruolo svolto dalle confraternite, che nel corso dei secoli hanno garantito una funzione di ordine sociale, come ad esempio l’assistenza ai confrati meno abbienti attraverso particolari forme di assistenza ai singoli e alle loro famiglie.

inserzioni

Nel plesso di Brucoli sono state anche proiettate delle slide sulla storia e i monumenti del territorio, realizzate dagli stessi alunni. All’incontro erano presenti le classi IV e V della scuola primaria e le prime della secondaria, guidate dalle insegnanti Apollonia Petracca, Mariella Trigilio e Elena Mureddu. Particolarmente numerosa la partecipazione degli alunni delle classi di scuola primaria e secondaria del plesso “Campolato”, accompagnati dalle insegnanti Franca Fazio, Carla Sciarretta, Nelly Ternullo, Agata Tocco, Francesca Ciaffaglione, Giovanna Savini, Mariella Catalano, Guendalina Sciascia.

Le lezioni proseguiranno nei prossimi giorni per le classi di scuola primaria e secondaria del plesso “La Face”.


inserzioni inserzioni
In alto