Archivio

Una notte bianca che entra nella memoria storica di Augusta

notte-bianca-19-dicembre-2015-commercianti-augusta

Foto: Gabriele Zanghì

AUGUSTA – Alla fine il centro storico si illuminò, davvero, per una notte bianca natalizia che merita di restare negli annali della Città. I fine settimana che hanno preceduto quest’ultimo sabato di vita e bellezza oscillavano tra la sfiducia per un’isola pedonale che non decollava e diverse riuscite iniziative ad opera del giovane Comitato commercianti, dell’associazionismo e delle parrocchie del territorio.

Le attenzioni erano tutte concentrate, a ragione, sull’evento del 19 dicembre, quale banco di prova, appello da raccogliere senza tentennamenti, per tutte le realtà che condividono lo stesso suolo e la medesima storia, dalle istituzioni ai cittadini. Per questa inedita “Notte bianca” nell’Isola le istituzioni hanno risposto, con il Comune ad assicurare patrocinio e raccordo, i commercianti hanno dato, e molto, provvedendo a finanziare perfino l’installazione delle luminarie e degli addobbi necessari, le associazioni hanno innovato e stupito, i cittadini hanno aderito con passione, come gli si chiedeva, da tempo.

via-principe-notte-bianca-augustaNon c’è stato spazio per la polemica, almeno per un’occasione, forse così vicina al Santo Natale da lenire anche i disagi dei residenti del centro storico per la prolungata interruzione dell’erogazione idrica.

Passando dalla narrazione al racconto, nel pomeriggio subito al via esibizioni musicali itineranti, laboratori manipolo-creativi, animazione per i numerosi bambini al seguito dei genitori, che non hanno lasciato un solo metro quadro sprovvisto di iniziativa non solo nella “strata mastra“, ma anche nelle centralissime via Roma e via Megara. Poi, nel dipanarsi della serata, le installazioni artistiche in via Garibaldi, che hanno catturato la curiosità dei passanti, invitandoli a godere di un percorso artistico en plein air a tutto tondo, nel segno della pittura, dei componimenti in poesia e in prosa.

half-pipe-notte-bianca-augustaNaturalmente la piazza Duomo era la grande attesa. Grazie a un gruppo di appassionati riders augustani e al proprietario di un noto locale, si è provveduto a portare un amuleto che fugasse  i timori che il cuore della Città, al culmine della notte bianca, non riuscisse a creare il contesto per celebrare la rinascita. Eccolo, sul sagrato della storica e monumentale chiesa Madre, un monumento della cultura contemporanea, un half-pipe. Elemento di modernità nell’antica Isola rivitalizzata, fulcro della gioia ritrovata.

L’entusiasmo è stato tangibile, il successo della notte bianca dei commercianti e della Città indelebile. Bentornata Augusta!


La Gazzetta Augustana su facebook

Le Città del Network

 

Copyright © 2023 La Gazzetta Augustana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2015/2023 PF Editore

In alto