Cronaca

Augusta, aggravamento di misura cautelare per ventenne: richiesta di rettifica

AUGUSTA – Riceviamo e pubblichiamo una richiesta di rettifica giornalistica in merito alla notizia dell’aggravamento di misura cautelare (dagli arresti domiciliari ad Augusta, al carcere di piazza Lanza a Catania) a carico del ventenne Salvatore Barravecchia, notizia pubblicata il 30 aprile scorso sulla base di comunicato stampa ufficiale del comando provinciale carabinieri di Siracusa.

L’avvocato Raffaele Carrozza, difensore di fiducia del Barravecchia, “in nome e per conto del proprio assistito” evidenzia “taluni errori, forieri di ingiustificato allarme sociale in quanto accentuanti la gravità delle condotte addebitate oltre che evidente espressione di ingiusto pregiudizio all’immagine dell’interessato“.

In particolare – precisa il legale – dal testo della stessa ordinanza di aggravamento emessa dal Gip di Siracusa, emergono a chiare lettere i seguenti fatti: 1. Si tratta di un’unica violazione al regime degli arresti domiciliari accertata dai carabinieri della locale stazione in occasione del controllo effettuato il 19/04/2020 e già non di plurime violazioni e ripetute violazioni. 2. Il regime degli arresti domiciliari era stato disposto per un’ipotesi di reato in materia di stupefacenti e non già per reati contro il patrimonio“.

(Foto di copertina: generica)


scuolaopenday
In alto