News

Augusta, Castello svevo, pubblicata la gara per il 1° stralcio dei lavori

AUGUSTA – Il Dipartimento regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana (la stazione appaltante è però il Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento) ha finalmente pubblicato, nei giorni scorsi, il bando di gara con procedura aperta per l’atteso recupero del Castello svevo di Augusta.

Si tratta del primo stralcio funzionale dei lavori da circa 5 milioni di euro (finanziati dal Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 – Patto per la Sicilia) per il “Progetto di consolidamento, restauro e fruizione del Castello svevo di Augusta”. Precisamente, applicando il criterio di aggiudicazione del minor prezzo, il valore stimato dell’operazione ammonta a 4.170.000 euro, tra restauro e manutenzione dei beni immobili, delle superfici decorate del patrimonio culturale, demolizioni di opere e scavi.

Le domande degli operatori economici andranno inviate in modalità telematica all’Urega entro e non oltre le ore 13 del 10 giugno prossimo. Per l’inizio dell’estate dovrebbero quindi conoscersi l’operatore che si sarà aggiudicato la gara e i tempi per la consegna dei lavori.

All’inizio dell’anno avevamo dato notizia che l’iter fosse in dirittura d’arrivo, con l’approvazione in linea amministrativa, da parte del dirigente generale dello stesso assessorato regionale dei Beni culturali, del progetto esecutivo inerente a questo intervento.

inserzioni

Sono state invece sollevate perplessità, nei mesi scorsi, in merito al secondo stralcio dei lavori di consolidamento e fruizione, per i quali erano state programmate sempre nel cosiddetto “Patto per il Sud” risorse pari a ulteriori 5 milioni di euro. Infatti dalla commissione Bilancio all’Ars, in un atto di riprogrammazione risorse a fine gennaio, la somma di 5 milioni è stata “liberata” perché tale secondo stralcio risultava “sprovvisto di progettazione“, specificando nella tabella allegata che “il progetto definitivo potrà essere redatto solo dopo l’inizio dei lavori inseriti nel progetto concernente il primo stralcio. Lavori che inizieranno nel 2020“.


scuolaopenday
In alto