News

Augusta, Covid, cimitero chiuso dal sindaco fino al 31 gennaio. Megarambiente chiude eco-sportelli

AUGUSTA – Con ordinanza firmata oggi, il sindaco Giuseppe Di Mare dispone la chiusura temporanea al pubblico del cimitero di Augusta (nella foto di repertorio in copertina, ndr), “causa Covid” si motiva laconicamente nella comunicazione social del Comune.

La chiusura è prevista a partire da martedì 19 gennaio fino a domenica 31 gennaio, quando cioè, allo stato attuale, dovrebbero concludersi le restrizioni da “zona rossa” regionale disposta dall’ordinanza del ministro della Salute datata 16 gennaio, seguita dall’ordinanza del presidente della Regione siciliana.

Nelle giornate di chiusura al pubblico, l’apertura del cimitero potrà avvenire “solo ed esclusivamente per il tempo necessario ad accogliere eventuali salme e per la successiva tumulazione“. “Seguiranno aggiornamenti per la data di riapertura“, si aggiunge nella comunicazione istituzionale.

Sempre questo pomeriggio, la ditta che gestisce il servizio comunale di igiene urbana, l’ati “Megarambiente” ha comunicato la chiusura temporanea di ex Plastjonica ed eco-sportello: “In ottemperanza alle disposizioni del Dpcm del 14 gennaio 2021 e dell’ordinanza regionale del 16 gennaio 2021 che prevedono l’osservanza di misure restrittive specifiche per il contenimento del Covid-19, Megarambiente comunica che la sede dell’ex Plastjonica e l’eco-sportello di corso Sicilia resteranno chiusi“.

Resteranno attivi – precisa l’ati – il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta, da rete fissa il numero verde 800 700 999 o da rete mobile lo 0931 769774 dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14 e la segreteria telefonica 24 ore su 24 7 giorni su 7 e l’indirizzo mail info@augustasidifferenzia.it“.


In alto