News

Augusta, crisi idrica Isola, aggiornamento sui lavori al pozzo dei giardini pubblici e sul servizio autobotti

AUGUSTA –  Quarto giorno dei lavori di rifacimento del pozzo dei giardini pubblici, con gli operai della ditta leccese, aggiudicataria della gara, a inserire la nuova camicia, più stretta della precedente. Ieri pomeriggio sono stati calati i primi trenta metri (nella foto di copertina). È prevista per venerdì la conclusione di questa prima fase, per poi procedere all’installazione della nuova pompa e dell’impianto elettrico. Il fine lavori è stimato entro il termine della prossima settimana.

Con l’avvio dei lavori di re-incamiciatura del pozzo, la crisi idrica nell’Isola si è aggravata, come era previsto. Infatti, da lunedì, residenti ed esercenti nella “parte alta” del centro storico, in un’area tra via Colombo e via Roma, sono a secco. L’acqua erogata dal pozzo privato “Tringali” e dalla condotta di rinforzo dalla Borgata non riesce a raggiungere la “parte alta”, ad eccezione di poche ore notturne.

Il “servizio di autobotti” predisposto dal Comune per i primi tre giorni ha visto operante una sola autobotte, con liste d’attesa che superavano la giornata. Questo pomeriggio l’assessore ai Lavori pubblici, Roberta Suppo ha annunciato che “poiché nella giornata di ieri è stato rilevato un aumento di richieste di rifornimento, da oggi è stato incrementato il servizio con una seconda autobotte: ciò permetterà di ridurre i tempi di attesa per l’evasione delle richieste“. Per prenotare l’intervento bisogna contattare il Comando di Polizia municipale al recapito telefonico 0931 512288, dalle ore 8 alle 19.

Nel resto dell’Isola, l’acqua viene erogata ma, sebbene alla vista limpida, resta non potabile, per la mancata revoca dell’ordinanza sindacale del 25 ottobre scorso. Quindi permane il divieto d’uso per fini potabili, insieme alla più recente raccomandazione da parte del Comune di utilizzo per i soli “usi igienici“.


scuolaopenday
In alto