News

Augusta, il Martedì grasso si festeggia tra sfilate, balli e un “talent show” in centro storico

AUGUSTA – È di scena oggi, a partire dalle 17, l’evento di chiusura del Carnevale, in questo Martedì grasso che vede sfilate, balli e allegria lungo la centrale via Principe Umberto.

Si tratta della terza edizione di “Coriandolando“, evento carnevalesco promosso dal Comitato commercianti Augusta (Cca), quest’anno con il patrocinio oneroso del Comune. “Coriandolando” apre e chiude i festeggiamenti, con il Giovedì grasso già celebrato e particolarmente riuscito (nella foto di copertina), e l’evento odierno che ne ricalca lo schema dal raduno alla villa comunale alla sfilata per la “strata mastra” tra via Colombo e via La Ferla (tratto in cui vige il divieto di circolazione e sosta veicolare fino alle ore 23).

Oltre alla conduzione dello speaker Mauro Italia, alla partecipazione di dieci scuole di ballo e delle maschere a tema dei due istituti superiori cittadini “Megara” e “Ruiz”, già di scena nel Giovedì grasso, la festa di chiusura porta con sé la gioiosa sfilata dei giovanissimi alunni dei comprensivi “Costa” e “Todaro” e lo show in piazza Duomo a partire dalle 20,30 chiamato “Augusta’s got talent’s” a cura di Mirko e Peppe (Mirko Birritteri e Peppe Lentini), simpatico duo di intrattenitori (nel tempo libero) locali che spopola sui social network.

Tra i sodalizi di volontariato partecipanti all’evento, vengono menzionati l’associazione “20 novembre 1989”, “Teniamoci per mano onlus”, “Il sorriso di Chiara”.

inserzioni

Dopo aver guardato quegli occhi e quei sorrisi, io penso che Augusta ha bisogno del contatto umano, ha bisogno che le piazze vengano ripopolate, i marciapiedi calpestati, che ogni angolo venga rispettato, ripreso e riportato al suo splendore“, aveva detto a margine del primo evento la presidente del Cca, Elvira Cappelleri.

I problemi ci sono e sono pure tanti – aveva aggiunto – ma il modus operandi per risolverli non devono essere i social, ma i rapporti umani, cercare dialoghi, umanizzare“.

Gli utenti dell’Isola, residenti ed esercenti, proprio nell’ultimo weekend hanno registrato nuovi fenomeni di torbidità dell’acqua erogata dal pozzo comunale dei giardini pubblici. Criticità sullo sfondo di una crisi idrica di oltre tre mesi che sembrava conclusa con la revoca dell’ordinanza di non potabilità (12 febbraio) e che invece si è finora riaperta a intervalli di pochi giorni. Criticità che hanno vessato ma evidentemente non scoraggiato gli esercenti dell’Isola.


scuolaopenday
In alto